Quantcast
facebook rss

Samb col Carpi
per riaccendere i motori:
torna Ruben Botta,
valore aggiunto rossoblù

SERIE C - Il numero dieci ha smaltito il malanno muscolare. A disposizione anche Bacio Terracino e Goichoechea. Contro gli emiliani mancherà solo Maxi Lopez infortunato. Mercato: in attesa dell'ufficialità di Magrini, il presidente Serafino sta lavorando per riportare in rossoblù Gemignani
...

di Benedetto Marinangeli

Tornare alla vittoria. Questo l’imprimatur della Samb in vista della gara interna con il Carpi valida per la prima giornata di ritorno. I rossoblù vogliono e devono riscattare la sconfitta di domenica scorsa con il Padova. Nell’allenamento di questa mattina, Mauro Zironelli hja provato diversi schemi tattici da adottare contro la formazione emiliana.

Botta (foto Sambenedettese Calcio)

Recuperato completamente Ruben Botta e questa è una notizia estremamente importante. Il numero dieci della Samb rappresenta, infatti, il valore aggiunto della squadra. Mancherà Maxi Lopez mentre a disposizione di Zironelli tornano anche Bacio Terracino e il centrale Goichoechea. Domani classica seduta di rifinitura al Samba Village di Stella di Monsampolo.

MERCATO – Si è ancora in attesa dell’ ufficializzazione dell’arrivo del laterale difensivo Andrea Magrini del Como. L’ex Chievo ha svolto le visite mediche e si attende solo l’k definitivo. Feriga, intanto, ha preferito una formazione di serie B spagnola alla Samb. Per questo motivo la dirigenza rossoblù si orienterà su un altro centrale difensivo. Risalgono così le quotazioni di Gasparetto della Reggina.

Intanto prende sempre più corpo il ritorno di Andrea Gemignani. Il presidente Serafino ha trovato l’accordo con l’ex rossoblù ed ora per definire l’operazione manca solo il si del Livorno. Operazione che potrebbe essere ufficializzata nei primissimi giorni della prossima settimana.

Gemignani

QUI CARPI – Ribaltone in casa emiliana. Dopo il diggi Alfonso Morrone anche il tecnico Sandro Pochesci è stato sollevato dall’ incarico. Decisivo il passo falso di mercoledì con il Matelica all’ Helvia Recina di Macerata. Al suo posto ecco Luciano Foschi, che dopo avere riportato in C il Ravenna, nella passata stagione era stato esonerato dopo la sconfitta per 2-0 nella gara di andata dei play out con il Fano. Il tecnico romano oggi ha per la prima volta diretto la formazione emiliana.

“Posso garantire –ha commentato il presidente del Carpi Matteo Mantovani- che la stima nei confronti del direttore Morrone e di mister Pochesci è stata ed è totale: ad essere venuta meno è la condivisione degli obiettivi e la modalità del loro perseguimento. Un cortocircuito che abbiamo scelto di risolvere con una separazione. Il nostro obiettivo a breve termine resta e rimane l’ottenimento della permanenza in questa categoria il prima possibile: colto quello, proveremo ad alzare l’asticella e toglierci qualche soddisfazione”.

PRECEDENTI – Samb e Carpi si sono incontrate solo una volta in Riviera. La gara di ritorno della passata stagione, infatti, non si è disputata per lo stop del campionato a causa della pandemia di coronavirus. Nell’ unico precedente finora disputato, nel campionato di serie C1 girone A 1992-1993, la Samb allenata da Tobia si impose per 4-0 con reti di Peppe Manari,  Marco Romiti e doppietta di Pasqualino Minuti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X