Quantcast
facebook rss

Area Vasta: 25 posti
per il Servizio Civile Universale
tra Ascoli e San Benedetto

ASCOLI - Possono partecipare maggiorenni che non hanno ancora compiuto 29 anni, cittadini dell'Unione Europea o stranieri regolarmente soggiornanti in Italia. Si tratta del bando “Prendersi cura”. L'attività si prolungherà per 12 mesi e 25 ore settimanali, spalmate su 5 giorni. Open Day organizzato insieme ai Comuni di Ascoli e Ripatransone
...

Anche quest’anno Area Vasta 5 aderisce al bando del Servizio civile “Prendersi cura”, ancora più importante nell’anno del covid, per sostenersi a vicenda, collaborare, aiutare e aiutarsi.

L’ospedale “Mazzoni” di Ascoli

E’ il progetto che Area Vasta 5 ha messo in campo, approvato e finanziato dal Dipartimento per le politiche giovanili e servizio civile, all’interno del programma “Coesione Sociale Marche” che ha visto coinvolti diversi enti accreditati della Regione.

Per l’Area Vasta 5 sono 25 i posti disponibili tra Ascoli e San Benedetto, rivolti a giovani dai 18 ai 28 anni che sono interessati a svolgere un’esperienza nel settore dell’assistenza, cimentandosi in varie attività di supporto agli utenti, attività di front office per accoglienza, accompagnamento e informazioni sui servizi, sui sistemi informatici attivati e piattaforme web, rivolte in particolar agli utenti più fragili.

Una presenza, quella dei volontari del Servizio Civile Universale, che contribuirà all’obiettivo, sancito dall’Agenda 2030, di “assicurare la salute ed il benessere a tutti e a tutte le età.

Sono previste anche nuove sedi rispetto a quelle degli anni precedenti: C.O. 118, sedi URP, sedi front office dei presidi ospedalieri, direzione amministrativa ospedaliera, sedi distrettuali di Ascoli e San Benedetto e del Dipartimento di Prevenzione. L’attività si prolungherà per 12 mesi e 25 ore settimanali, spalmate su 5 giorni.

L’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto

Collaborare con Area Vasta 5, in un anno che la vede in prima linea nella battaglia contro il covid, significa anche fornire il proprio contributo a garantire la qualità e l’efficienza dei servizi, per tutte le prestazioni sanitarie, in un momento storico straordinario, con la massima attenzione anche alla sicurezza dei volontari che operano all’interno del sistema.

Possono partecipare maggiorenni che non hanno ancora compiuto 29 anni, cittadini dell’Unione Europea o stranieri regolarmente soggiornanti in Italia.

La domanda va presentata esclusivamente attraverso la piattaforma “Domande on Line” (Dol), raggiungibile tramite pc, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

I cittadini interessati sono invitati a partecipare all’Open Day on line organizzato insieme ai Comuni di Ascoli e Ripatransone, per la presentazione dei progetti coinvolti nel programma. Sarà l’occasione per rispondere alle domande e chiarire eventuali dubbi.

L’appuntamento è per giovedì 4 febbraio dalle ore 15 e le domande scadono alle ore 14 del 15 febbraio.

L’accesso alla piattaforma è possibile esclusivamente con Spid, il Sistema pubblico di identità digitale (info su https://www.spid.gov.it/richiedi-spid).

Per ulteriori informazioni, sono a disposizione il sito “asur.marche.it” (sezione Cittadini, Sservizio Civile Universale) e l’Ufficio relazioni con il pubblico di Area Vasta 5 (urp.av5@sanita.marche.it).

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X