facebook rss

Pagelle Ascoli: Brosco decisivo,
grande ripresa di Eramo e Saric
(Tutte le foto)

SERIE B - Il difensore, in perfetta sintonia con Quaranta, non concede nulla agli attaccanti del Brescia, sfiora un gol nel primo tempo e realizza in extremis quello da tre punti. I due centrocampisti autori di un secondo tempo impeccabile. Bene i  nuovi, male Sabiri e Kragl

Brosco abbracciato dopo il triplice fischio

di Andrea Ferretti

Leali 6 – Complice una deviazione di Brosco salva l’Ascoli dal raddoppio bloccando a terra il sinistro di Ayè. Il gol subìto su punizione da Jagiello è sul suo palo ma, coperto, vede la palla quando è ormai troppo tardi.

Pucino e Eramo

Pucino 6,5 – Altra buona gara, attenta e senza sbavature. Nella ripresa più intraprendente rispetto al primo tempo, ha il merito di trovare smarcato Eramo che realizza il gol del vantaggio.

Brosco 8 – Sfiora il gol nel primo tempo quando è Quaranta a ribattergli un colpo di testa destinato a finire in fondo al sacco. Si rifà nel finale quando, sfruttando un fortunoso rimpallo, realizza il gol da tre punti. Per il capitano ciliegina sulla torta dopo l’ennesima grande partita.

Quaranta 7 – Nel primo tempo Ayè lo mette spesso in difficoltà ma, nonostante la giovane età, col mestiere riesce a contenerlo. Nella ripresa è impeccabile.

Kragl 5 – Gioca solo 45 minuti, in cui è poco propositivo quasi da apparire svogliato. Nell’intervallo resta sotto la doccia.

Eramo 7,5 – Ripaga la fiducia di Sottil con il gol del pareggio grazie ad un preciso tiro dal limite. Sempre sul pezzo quando si tratta di aggredire i portatori di palla avversari. Esce stremato con i crampi.

Il gol del Brescia

Buchel 6 – Fa la sua parte davanti alla difesa mettendo ordine ed arginando, sia con le buone che con le cattive (altro giallo), le offensive bresciane.

Saric 7 – Ci mette un po’ a carburare. Il meglio di sè lo dà nella ripresa quando si sposta sulla destra. E’ la marcia in più dell’Ascoli nel momento di massima spinta. Lucido fino al fischio finale.

Sabiri 5 – Nel primo tempo due punizioni che non centrano lo specchio della porta. Deve decisamente recuperare la condizione. Due settimane di stop non gli hanno fatto bene. La sua gara dura 45 minuti.

Bajic 5,5 – Gioca bene di sponda ma alla fine si conta una sola conclusione in porta, troppo debole per impensierire Joronen. A metà ripresa lascia il posto a Simeri.

Dionisi 6,5 – Esordio in maglia bianconera per l’ex bomber del Frosinone. Poco fortunato nel primo tempo quando va due volte vicino al gol senza fortuna. Prestazione al servizio della squadra per il resto del match, come quando si procura e batte la punizione che porta al gol di Brosco.

Danzi

D’Orazio (dal 1’st) 5,5 – Esordio anche per lui, quando nell’intervallo subentra a Kragl. Più attivo del compagno, ma con qualche errore di troppo.

Bidaoui (dal 1’st) 6,5 – Rileva Sabiri a inizio ripresa e si mette all’ala sinistra, il suo ruolo preferito. Salta spesso l’uomo e crea scompiglio da quella parte. Sull’1-1 si mangia un gol, a tu per tu con Joronen.

Danzi (dal 17’st) 6,5 – Al posto di Buchel, esordisce in maglia bianconera con la responsabilità di dover distribuire il gioco. E lo fa anche bene.

Stoian (dal 28’st) 6 – Altro esordiente. Rileva Eramo ed entra subito in partita nella fase cruciale del match.

Sottil 7 – Se la squadra ha il merito di non mollare mai, è soprattutto merito suo. Cambia modulo nella ripresa quando inserisce D’Orazio e Bidaoui. Undici punti in sei partite, tabella da playoff.

L’Ascoli batte il Brescia 2-1 e abbandona l’ultimo posto: decisivo il gol di capitan Brosco

TUTTE LE FOTO DELLA VITTORIA

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X