facebook rss

“Giornata della Memoria”,
attestati di benemerenza
ad Antonelli e Mascetti

ASCOLI - Riconoscimento dell’Associazione mutilati e invalidi di guerra a due eroi: Guido di Ascoli che nell’occasione festeggia 98 anni e Venanzio di Castel di Lama che a novembre ne compie 100

Guido Antonelli e Venanzio Mascetti

In occasione della “Giornata della memoria” l’Associazione mutilati e invalidi di guerra (Anmig) di Ascoli, consegna oggi lunedì 1 febbraio due attestati di benemerenza a due eroi, due soci storici dell’Associazione: Guido Antonelli di Ascoli e Venanzio Mascetti di Castel di Lama.

Quaglietti e Antonelli

Per Antonelli, 98 anni proprio oggi, è anche un bel regalo di compleanno. Chiamato alle armi il 12 settembre 1942, venne arruolato nel 119° Reggimento fanteria di Brigata Emilia e prestò servizio presso l’infermeria visto che da giovane era stato infermiere in ospedale. Da Fiume iniziò la sua lunga avventura alle Bocche di Cattaro, in Montenegro, presso l’infermeria del Battaglione. Dopo il 17 settembre ’43 riuscì ad imbarcarsi per Bari, sempre sotto il controllo dei tedeschi. Entrato nel gruppo di combattimento “Mantova”, fu ricoverato per una malattia contratta in guerra con cui ancora convive amorevolmente assistito dalla moglie Domenica (meglio conosciuta come Luciana) e i figli Carlo, Marco e Siro, le nuore i nipoti, sempre circondato dall’affetto degli amici.

L’altro eroe è Venanzio Mascetti di Castel di Lama, 100 anni il prossimo novembre. Venne arruolato il 23 gennaio 1941 in Sardegna, nel 55°Autoreparto pesante che era interessato alla difesa costiera. Dal 28 novembre 1942 al 18 settembre 1943 in guerra, durante un conflitto a fuoco mentre era autista di autocarri e trasporto ufficiali, fu ferito e durante la convalescenza scoprì di aver riportato un danno all’udito. Venne congedato il 29 marzo 1946 con i gradi da sergente e oggi vive insieme alla moglie Velia, i figli Anna Maria e Franco i nipoti. In passato ha fatto anche parte del direttivo dell’Anmig di Ascoli.

Quaglietti e Mascetti

«Per me è un onore rilasciare questi attestati e stare vicino a chi ha contribuito a consegnare a noi e alle nuove generazioni una società libera dalle guerre e dall’odio – dice Andrea Quaglietti, presidente dell’Anmig di Ascoli – che deve essere proiettata alla pace, alla solidarietà alla giustizia, ma che ancora oggi in alcuni aspetti continua purtroppo a dare il peggio di sè».

In attesa del recupero della sede stoica di Corso Mazzini, ad Ascoli, l’Associazione sta svolgendo la sua attività nella sede provvisoria di Via Ancona. E’ sempre rimasta in contatto con i propri associati e proprio in questi giorni ha avviato il tesseramento 2021 aperto a tutti i familiari, ma anche a tutti coloro che vogliono contribuire a non disperdere i valori dello statuto dell’Associazione. Info e iscrizioni: anmigascolipiceno@gmail.com – 331.4811405.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X