facebook rss

Samb a Fermo per proseguire
la serie positiva,
Zironelli: «Subito
il giusto approccio»

SERIE C - Il tecnico in vista del derby: «Senza dubbio è un impegno tosto. Ho trovato degli equilibri, stiamo facendo bene per cui dobbiamo affrontare la Fermana disputando una partita di convinzione». Ruben Botta rinnova fino al giugno 2022, il presidente Serafino: «Una decisione presa d'accordo con il calciatore»

di Benedetto Marinangeli

«Senza dubbio è un impegno tosto, come è sempre stato in questi anni. Ho trovato degli equilibri, stiamo facendo bene per cui dobbiamo affrontare la Fermana, disputando una partita con convinzione».

Mister Zironelli (foto Sambenedettese Calcio)

Questo il Zironelli-pensiero alla vigilia del derby con i canarini di Cornacchini. Una gara che riveste un’importanza particolare per la Samb. Non solo per quanto riguarda il campanile ma anche per la classifica. Dopo le due vittorie consecutive, quattro nelle ultime cinque partite, D’Ambrosio e compagni sono chiamati a proseguire nella striscia positiva che li ha portati a cinque lunghezze dalla capolista Sud Tirol.

Ma quali saranno le difficoltà che la squadra potrà incontrare al “Recchioni” di Fermo? 

«La Fermana -risponde Zironelli- è una squadra che da anni gioca insieme ed hanno tutte le qualità le permettono di uscire dalle situazioni difficili. Troveremo una formazione in forma e dovremo essere bravi a ribattere colpo su colpo. Il tiro da fuori potrebbe essere una caratteristica importante da sfruttare quando affrontiamo squadre chiuse. Spero, quindi, che possa essere un’arma anche contro di loro».

Al “Recchioni” mancheranno gli infortunati Shaka Mawuli e Maxi Lopez e lo squalificato De Ciancio. Possibile la riproposizione del modulo con i due trequartisti dietro a Lescano. E cioè l’ex Bacio Terracino e Botta. Sarà D’Angelo in mediana a sostituire lo squalificato Chacon. Per quanto riguarda i nuovi arrivi Lombardo e Padovan partiranno dalla panchina.

Nocciolini è stato ceduto al Renate (Foto Sambenedettese Calcio)

Alla Fermana mancherà il portiere Ginestra, autentica bestia nera della Samb. Con lui in campo i rossoblù non sono andati mai al di là di un pareggio. Cornacchini, comunque, recupererà l’attaccante Boateng e i centrocampisti Demirovic e Graziano. Tra i convocati anche il nuovo acquisto Cais.

Nella conferenza stampa pregara con Zironelli, il discorso è scivolato anche sul calciomercato conclusosi ieri. A partire dalla cessione di Manuel Nocciolini al Renate.

«E’ andato via e ho poco da dire anche perchè non mi sono occupato del mercato -spiega il mister-. Lui ha sempre fatto il suo dovere, nelle ultime gare gli avevo chiesto di adattarsi al modulo e l’ha fatto. Poi ha deciso di accettare l’offerta di un’altra squadra e gli auguro di fare bene. Non ho ancora visto Ivan Rossi che deve rispettare dei protocolli sanitari per chi arriva dall’estero. Non gioca una partita ufficiale da un anno, per cui non posso giudicarlo. Lombardo si è allenato con noi stamattina, mentre Padovan non è ancora arrivato e credo che sarà a San Benedetto in serata».

Patron Serafino (foto Sambenedettese Calcio)

«Al momento -conclude Zironelli- mi sto concentrato sui giocatori che ho e non posso esprimermi su chi non ho conosciuto. Come dico sempre, del mercato si occupa la società e io penso ad allenare i giocatori che mi portano. Se non ci saranno le caratteristiche per giocare nel modulo che intendo io, lo cambierò. Rossi ha giocato l’ultima partita 13 mesi fa: è compito mio tirare fuori il meglio possibile da tutti. A volte mi va bene, altre volte meno bene. Ci sono squadre che hanno dei ricambi, noi in questo momento non ne abbiamo».

Intanto il presidente Serafino, intervenuto alla trasmissione “Cuore di Calcio” su Vera Tv annuncia una importante novità che riguarda Ruben Botta. «Abbiamo deciso insieme -dice- di continuare insieme fino a giugno 2022. Nel suo contratto c’era una clausola in cui era specificato che poteva andare via anche a gennaio. Ma abbiamo trovato l’accordo per il prolungamento del rapporto».

Sul derby di Fermo il patron rossoblù è esplicito. «Tutte le partite sono difficili e spero che al Recchioni i miei ragazzi tirino fuori una prova d’orgoglio e conquistino i tre punti. La Fermana, comunque, è un avversario da non sottovalutare ma la Samb è consapevole del suo valore. Si dovrà scendere in campo subito concentrati e con il giusto approccio alla gara».

Fermana-Samb, fischio d’inizio ore 15, sarà diretta da Nicolò Marini di Trieste (Biffi-Conti, quarto uomo Villa di Rimini). Il derby sarà trasmesso in diretta anche da Sky. Nella passata stagione il derby del monte Girfalco terminò con il punteggio di 1-1. Alla rete di Jacopo Cernigoi replicò il canarino Liguori.

L’ultima vittoria rossoblù a Fermo è datata 5 maggio 2019 con l’undici di Beppe Magi che si impone per 2-1 con reti di Stanco, Caccetta e gol gialloblù di Malcora. In totale al “Recchioni” si sono disputati sedici precedenti per un totale di sei successi rossoblù, cinque pareggi ed altrettante sconfitte.

Serie C tutta d’un fiato: di nuovo tutte in campo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X