facebook rss

Paese alto,
c’è l’isola ecologica automatizzata

GROTTAMMARE - E' la prima a vedere la luce nel territorio comunale. Dalla Regione altri 60.000 euro per attivare il sistema anche negli altri quartieri

Sono iniziati al Paese alto i lavori per l’installazione della prima isola ecologica automatizzata del comune di Grottammare. Prenderà il posto delle ceste di metallo utilizzate dai residenti per i conferimenti, che da quel momento saranno tracciabili, in linea con la prospettiva di raggiungere la tariffazione puntuale.

E’ di questi giorni, inoltre, l’assegnazione di un contributo regionale di 60.000 euro per il miglioramento della raccolta differenziata. Serviranno ad attivare il sistema anche negli altri quartieri cittadini.

L’isola ecologica di nuova generazione verrà posizionata nel grande parcheggio del vecchio incasato. Qui, per le ragioni strutturali del borgo, il sistema di raccolta dei rifiuti è rimasto pressoché quello precedente al “porta a porta”, con l’unica differenza che al posto dei cassonetti ci sono delle ceste.

Il manufatto ha una lunghezza di quasi 5 metri ed è studiato per accogliere ogni tipologia di rifiuto. Un sistema di video sorveglianza salvaguarderà anche il decoro urbano.

Con l’entrata in funzione dell’ecoisola i residenti saranno muniti di una tessera identificativa attraverso la quale accedere ai conferimenti di ogni tipologia di rifiuto. Il progetto è un investimento di circa 25.000 euro, ma ha ottenuto un contributo di 10.000 euro  dall’Ata Rifiuti.

«Si tratta di un’isola ecologica informatizzata, autonoma e autosufficiente in grado di tracciare tutto il conferito – spiega l’assessore alla sostenibilità, Alessandra Biocca -. Il progetto è nato con l’intento di aumentare la percentuale di differenziata ed arrivare gradualmente alla tariffa puntuale. Un punto di raccolta esteticamente curato e video sorvegliato, così da essere perfettamente integrato nel territorio e nello specifico del borgo antico dove verrà installata. Essendo un sistema innovativo abbiamo pensato che la prima ecoisola dovesse servire l’unico quartiere rimasto con il sistema di raccolta con i sacchetti».

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X