Quantcast
facebook rss

L’orrore del nazismo:
sul palco del Ventidio
c’è Maddalena Crippa

ASCOLI - L'attrice porterà in scena "Deve trattarsi di autentico amore per la vita" dai Diari di Etty Hillesum, scomparsa ad Auschwitz nel '43. Con lei il musicista Gian Mario Conti. Appuntamento venerdì 12 febbraio in diretta streaming
...

Venerdì 12 febbraio dal Teatro Ventidio Basso prosegue la rassegna AMATo teatro a casa tua! Atto Secondo, con Maddalena Crippa in Deve trattarsi di autentico amore per la vita dai Diari (1941‐1943) di Etty Hillesum, drammaturgia di Giulia Calligaro, produzione di Parmaconcerti.

Maddalena Crippa

L’inizio è previsto per le 21,15.

Negli anni ’40, mentre l’Europa sprofondava in una delle sue stagioni più nere e il nazismo sfondava gli argini della disumanità, in Olanda, una giovane studiosa ebrea faceva il percorso inverso. E scalava a poco a poco le tappe dell’illuminazione.

Più si faceva scuro intorno, più lei trovava e cresceva dentro di sé la luce, Dio, l’Amore, e un senso e un’accoglienza della vita in tutti i suoi aspetti che la portavano a consegnarsi completamente ad ogni opportunità per evolvere, fosse pure dolorosa, fino a condividere spontaneamente il destino del suo popolo dentro il campo di lavoro di Westerbork. E ciò senza perdere compassione, neppure per i persecutori. Solo l’amore avrebbe potuto inaugurare un futuro diverso, sosteneva, e interrompere la catena della violenza. Rispondere con odio, invece, significava che lo sterminio si sarebbe potuto ripetere nella Storia per sempre.

I preziosi Diari di Etty, compilati meticolosamente giorno per giorno tra il 1941 e il 1943, ci accompagnano nel suo percorso di crescita fino alla morte, avvenuta ad Auschwitz.

Alla voce di Maddalena Crippa si affianca quella del poliedrico musicista Gian Mario Conti, autore ed esecutore di brani originali per arpa e armonica.

Lo spettacolo si può seguire da computer o tablet sul portale curato da Amat www.marcheinscena.it, acquistando un biglietto di 5 euro sulla piattaforma vivaticket.com. Una volta acquistato il biglietto online lo spettatore riceverà tramite email una password con cui potrà accedere allo spettacolo. Per informazioni, tel. 071.2075880.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X