facebook rss

Si fa recapitare la droga a casa,
ma alla porta trova la Guardia di Finanza

BLITZ delle Fiamme Gialle di Ascoli, che intercettano 600 grammi di marijuana provenienti dalla Spagna e diretti in provincia di Matera. La sorpresa per un 22enne di Policoro, per cui è scattata la flagranza di reato
Operazione Marijuana Express

Marijuana in arrivo dalla Spagna, blitz della Guardia di Finanza di Ascoli, che intercetta un carico destinato alla provincia di Matera.

La droga sequestrata

Operazione Marijuana Express“, questo il nome dell’azione che ha messo nel mirino una consegna da 600 grammi per un ragazzo di 22 anni.

Col Covid, spiegano le stesse Fiamme Gialle, sono cambiate anche le modalità di acquisto degli stupefacenti, per cui si è portati a privilegiare la ricezione dei prodotti direttamente presso i propri domicili.

I militari, nel corso di un controllo nei locali di un corriere della zona, hanno riscontrato la presenza della droga all’interno di uno dei pacchi ispezionati. Una volta appurato il fatto, hanno fatto scattare un’operazione di “consegna controllata”, in sinergia con l’Autorità Giudiziaria ed il Comando Provinciale di Matera.

I finanzieri ascolani sono dunque partiti alla volta del punto di arrivo, la cittadina di Policoro, suonando alla porta del destinatario, un 22enne che, senza esitazione, ha firmato la ricevuta di consegna del pacco a lui indirizzato.

È in questo preciso momento che, da un punto di vista giuridico, si manifesta la responsabilità – ed anche la flagranza, che ne ha comportato l’arresto – circa uno dei reati più “pesanti” contemplati dal Testo Unico Antidroga, quello relativo a “Produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope”, che sancisce la reclusione da sei a venti anni e la multa da 26.000 a 260.000 euro.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X