Quantcast
facebook rss

Sociale, turismo, impresa:
il piano di rilancio del Comune
Contributi, bandi e bonus

VENAROTTA - Il sindaco Salvi presenta le misure messe in campo in diversi ambiti. Si va dal recupero edilizio fino alle forniture di compost per le aziende agricole fino a corsi di formazione. Ecco il pacchetto
...

Un piano di rilancio che, operando su più settori della vita socioeconomica, si propone di dare un contributo pratico allo sviluppo territoriale.

Il sindaco Salvi

Si chiama VenarottainAzione e, come spiega lo stesso sindaco Fabio Salvi, «si tratta di misure studiate per essere misure di proattività, cioè misure che mirano a catalizzare un processo di sviluppo e sostenibilità preferendo questa tipologia di intervento ai contributi dati a pioggia e fini a sè stessi».
«Riteniamo che il compito delle istituzioni è quello di favorire comportamenti e azioni che trovano compimento nella partecipazione attiva della cittadinanza -continua il primo cittadino-. E che il concetto di assistenzialismo può essere valido solo laddove crea le basi per lo sviluppo di azioni che vedono il protagonismo della cittadinanza, delle aziende, e della popolazione. Per alcune misure non ancora operative occorrerà attendere l’emanazione degli opportuni bandi, cosa che avverrà nei prossimi mesi, l’intento è quello di dar modo alla popolazione di valutare le varie opportunità per organizzarsi in tempo utile».

Uno scorcio di Venarotta

Il planning. Misure per il sociale, non a bando.

Bonus Nascita: prevede la concessione di una tantum di 300 euro per ogni bambino nato da nucleo residente nel Comune di Venarotta a partire da gennaio 2020. Stesso bonus spetta a chi prende in affidamento dei minorenni o li adotta.

Bonus Accoglienza: La misura prevede la concessione di una tantum di 200 euro per ogni nucleo famigliare che sposta la residenza da altro Comune a Venarotta nonché per coloro che formano un nuovo nucleo famigliare e sono già di Venarotta mantenendo la residenza all’interno del Comune.

Venaticket: I buoni sono fruibili per acquisti di beni o servizi presso tutti gli esercizi commerciali e le attività artigianali con sede nel comune che avranno aderito all’iniziativa (tramite avviso pubblico, è ancora possibile iscrivere la propria azienda). Ogni buono da 10 euro è utilizzabile esclusivamente su un minimo di spesa di 50 euro. i ticket sono già disponibili per essere richiesti all’ufficio ragioneria del comune di Venarotta.

Agricoltura/ecologia. Fornitura gratuita di compost per tutte le aziende agricole, agrituristiche del territorio su apposita richiesta a sportello.

Banca della terra 2.0. Promozione e pubblicità con attivazione di tutte le misure necessari volte a potenziare e rendere attivo il servizio che consiste nel censimento volontario di terreni, ruderi, coltivazioni e tutto quello che si intende vendere, affittare, dare in comodato o rivalutare per bandi o progetti innovativi

Recupero del patrimonio edilizio. Approvazione di un avviso pubblico per l’acquisizione della disponibilità alla cessione di immobili vetusti devoluti gratuitamente dai proprietari per finalità abitative anche innovative (cohousing) o per finalità turistico-ricettive. Restano in capo all’ente le spese di acquisizione

Turismo, ricettività, associazioni e cultura. Venarete 2021– Creazione del sito di interesse turistico e culturale con accesso gratuito a tutte le aziende e associazioni che operano a Venarotta per il primo anno (eventualmente rivedibile). La cura e la promozione del sito dovrà essere sostenuta dall’azione di privati o da associazioni che possano mantenere vivo lo strumento. Per fronteggiare questa iniziativa è possibile predisporre un apposito finanziamento volto a coprire le spese di gestione.

Corsi per gli operatori del settore turistico (tramite Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali da assegnare con apposito bando agli operatori del settore e in seconda istanza alle associazioni del settore: 1 master o corso ad alta specializzazione e 6 corsi brevi.

Mercato mensile in pianta stabile.

Bando “Fare impresa”. Predisposizione di un bando pubblico che prevede misure di sostegno su tre filoni di lavoro per un totale di 20.000 euro.

Misura A – Avvio nuove imprese: bonus di sostegno da 3.000 a 5.000 euro.

Misura B – Attivazione di nuovi servizi alla propria impresa già esistente: ampliamenti strutturali, digitalizzazione, nuove offerte, vendita online, servizi nuovi, servizi non presenti in comune, o creare filiere tra due o più aziende (bonus unico al capofila). Bonus da 2.000- 3.000 euro.

Misura C – Attivazione edicola con punto vendita di giornali e riviste: bonus di sostegno da 1.000 a 2.000 euro

 

Caratteristiche del bando. Presentazioni di semplice domanda, i requisiti: la ditta/attività deve avere sede di svolgimento a Venarotta, l’attività deve durare almeno 1 anno dalla concessione del finanziamento.
Requisiti di valutazione: copertura di servizi non esistenti in paese, capacità occupazionale, sostenibilità del progetto
Saranno ammesse tutte le azioni anche già iniziate e documentate nel 2021
Per informazioni c’è l’indirizzo mail sindaco@comune.venarotta.ap.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X