Quantcast
facebook rss

Danni alle strade di campagna
dopo l’alluvione del 2013:
stanziati 9,9 milioni

REGIONE – Approvati i criteri di concessione dei contributi, sotto forma di credito d’imposta, alle aziende agricole per gli interventi di ripristino. Interessati anche alcuni comuni del Piceno
...

 

Bilancio_Baldelli-e1608564283795-325x238

Francesco Baldelli

La Regione Marche ha approvato i criteri e le modalità attuative per la concessione dei 9,9 milioni di contributi, sotto forma di credito d’imposta, alle aziende agricole per gli interventi di ripristino delle strade interpoderali danneggiate dalle piogge alluvionali tra l’11 novembre e il 2 dicembre 2013.

Il provvedimento, proposto dagli assessori alle Infrastrutture Francesco Baldelli e all’Agricoltura Mirco Carloni, è stato approvato dalla Giunta e verrà incontro soprattutto alle aziende agricole, e all’esigenza di migliorare viabilità e sicurezza di strade considerate a torto “secondarie”.

«Le strade interpoderali – sottolinea Baldelli – collegano da sempre i fondi agricoli e consentono il loro attraversamento per ricongiungersi alle strade principali della regione. Nonostante siano considerate strade di viabilità secondaria, per molti Comuni delle aree interne spesso assumono rilevante importanza. A seguito delle piogge alluvionali, alcune di queste strade erano state danneggiate anche gravemente e necessitavano di interventi di straordinaria manutenzione. Con questi interventi, la Regione consentirà il ripristino di infrastrutture di collegamento fondamentali per molti piccoli Comuni, migliorando l’accessibilità ai terreni agricoli e rafforzando il controllo dell’assetto del nostro territorio».

«Si tratta di una iniziativa molto attesa dalle imprese agricole: i lavori sono necessari per poter raggiungere senza ostacoli i loro terreni sia per le attività ordinarie e di manutenzione, sia nel caso di emergenza per i veicoli di soccorso -aggiunge Carloni-. Ovviamente la massima attenzione e priorità sarà riservata alle zone dell’entroterra, a quelle montane e svantaggiate. Tutte le realtà del settore senza distinzione devono infatti essere messe in condizione di poter svolgere al meglio le loro attività per poter essere competitive sul mercato».

Carloni

Mirco Carloni

Nello specifico l’atto prevede contributi in favore di imprese agricole per interventi di ripristino delle strade interpoderali – già oggetto di richiesta di aiuto ai sensi della delibera regionale del 28 aprile 2014 – secondo le modalità del finanziamento agevolato (“credito d’imposta”), in base al quale il richiedente ammesso a contributo può rivolgersi ad un istituto bancario dal medesimo individuato per attivare un finanziamento . Il credito d’imposta servirà per pagare fino all’80% degli importi dovuti alle imprese esecutrici e le prestazioni dei professionisti in relazione alla redazione ed esecuzione del progetto.

Gli interventi da eseguire sono stati segnalati nei seguenti Comuni: Cerreto d’Esi, Acquasanta Terme, Arquata del Tronto, Comunanza, Montalto delle Marche, Montemonaco, Offida, Roccafluvione, Monte Giberto, Monte Vidon Combatte, Monte Vidon Corrado, Montefortino, Montottone, Ortezzano, Petritoli, Ponzano di Fermo,Apiro, Belforte Del Chienti, Camerino, Camporotondo di Fiastrone, Castelraimondo, Cessapalombo, Fiastra, Gualdo, Morrovalle, Pieve Torina, Sarnano, Serrapetrona, Tolentino, Treia, Valfornace, Apecchio, Cagli, Cantiano, Fratterosa, Frontone, Piandimeleto, Pietrarubbia, Serra Sant’Abbondio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X