facebook rss

Caso stipendi in casa Samb,
striscione degli ultras della Nord

SERIE C - “Te la canti e te la suoni, ora basta, fuori i soldoni” si legge con la firma dei gruppi futili motivi e guastafeste. Tutti sono in attesa della conferenza stampa di lunedì prossimo quando Serafino esporrà le proprie motivazioni per il ritardo nel pagamento degli emolumenti ai calciatori. A Pesaro Montero dovrà fare a meno di Di Pasquale, Lombardo e Padovan

di Benedetto Marinangeli

Anche gli ultras della Curva Nord fanno sentire la loro voce nei confronti di Domenico Serafino. Ieri sera, infatti, è comparso uno striscione affisso proprio nella cancellata del settore più caldo dei supporters rossoblù. “Te la canti e te la suoni, ora basta, fuori i soldoni” si legge con la firma dei gruppi futili motivi e guastafeste.

Insomma la tifoseria chiede a gran voce che Serafino ottemperi alle scadenze previste con fatti concreti e cioè con i bonifici per il pagamento degli stipendi ai calciatori. Da persone vicine al patron italo-argentino filtra un certo ottimismo sulla positiva conclusione della vicenda. Allo stesso tempo si è in attesa di lunedì prossimo quando Serafino si incontrerà con la stampa per fare completa chiarezza su tutto.

Ed in questo bailamme la Samb sta rifinendo la preparazione in vista della trasferta di Pesaro. Al Benelli mancheranno Lombardo, Padovan per i noti problemi muscolari e Di Pasquale a causa della distorsione al ginocchio rimediata domenica scorsa contro l’Arezzo. Montero, quindi, affiancherà D’Ambrosio a Cristini con la conferma sugli esterni di Fazzi e Cristini.

In avanti il tandem Lescano-Maxi Lopez sarà supportato da Botta che fingerà da pendolo tra centrocampo ed attacco. A meno che Montero non opti per un classico 4-4-2 con il numero dieci argentino in avanti a fianco di Lescano. Tutti dubbi che verranno sciolti nella rifinitura di domani.

Precedenti. In campionato il bilancio complessivo tra Samb e Vis Pesaro è sostanzialmente in equilibrio. 9 vittorie rossoblù, altrettante biancorosse e 5 pareggi, lo score finora totalizzato nei derby del Benelli. Il primo incontro si è disputato il 13 marzo 1927 in Terza Divisione (4° livello, attuale Serie D), ad imporsi è la Samb di Diego Santori per 1-0 con il gol di Zazzetta a metà ripresa. I rossoblù sbancano di nuovo Pesaro il 18 aprile 1937 in serie C per 2-0. Ma i successivi sette incontri, compresi due in Coppa Italia, sono tutti a favore della Vis Pesaro che raccolgono altrettante vittorie.

Nelle ultime gare, invece, il dominio della Samb è netto con sette successi su quindici incontri disputati. A partire da quello del 31 marzo 1968 vinto per 1-0 con rete di Urban. Il 27 settembre 2015 la formazione allenata da Loris Beoni si impone per 4-1 con reti di Titone, Barone, Pezzotti e Bonvissuto. Per la Vis va a segno Bugaro. Martedì 22 gennaio 2019 i rossoblù di Giorgio Roselli pareggiano in rimonta 1-1 e collezionano l’undicesimo risultato utile consecutivo. A segno Guidone e Calderini.

Nell’ ultimo precedente l’ 8 settembre 2019 è la Vis Pesaro ad imporsi per 2-1. In vantaggio con Grandolfo i biancorossi si fanno raggiungere da una rete di Di Massimo per poi chiudere la gara con Voltan, Al Benelli c’era oltre 500 cuori rossoblù. Domenica, invece, si giocherà a porte chiuse.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X