facebook rss

Ammodernamento della Salaria,
l’appello di Forza Italia:
«Una priorità per il territorio»

PICENO - I capigruppo di Ascoli, Alessio Pagliacci, e Rieti, Fabio Nobile: «Ridurre i tempi di percorrenza, mettere in sicurezza il tracciato e garantire una maggiore vivibilità ai centri abitati attraversati dall’arteria sono obiettivi prioritari»

«L’ammodernamento della Salaria rappresenta una delle principali priorità per il rilancio e una nuova valorizzazione dell’entroterra martoriato dal sisma 2016 ma anche per lo sviluppo e la crescita di Ascoli e Rieti e il collegamento di quest’ultime con Roma».

Un tratto della Salaria nei pressi di Arquata

A parlare, congiuntamente, sono i capigruppo di Forza Italia delle due città, Ascoli e Rieti, vale a dire Alessio Pagliacci e Fabio Nobili.

«Solo attraverso la predisposizione di un progetto organico di adeguamento integrale della complessiva direttrice stradale sarà possibile essere inclusi tra le opere finanziabili con le risorse straordinarie per la ripresa del Paese -spiegano i due esponenti di FI-. Gli interventi localizzati di recente approvazione Anas sono utili, ma non possono ritenersi sufficienti al fine di fornire risposte adeguate alle esigenze presenti e soprattutto future di imprese e cittadini».

«Noi di Forza Italia abbiamo attivato i gruppi parlamentari e i nostri esponenti nel Governo affinché la strategia su questa importante infrastruttura, vero e proprio “corridoio Adriatico – Tirreno”, sia quanto più omogenea e complessiva nell’attuazione -concludono-. Ridurre i tempi di percorrenza, mettere in sicurezza il tracciato e garantire una maggiore vivibilità ai centri abitati attraversati dall’arteria sono obiettivi comuni di tutti i territori. Per questo invitiamo le rappresentanze politiche a svolgere un rinnovato percorso sinergico al fine di consegnare ai cittadini, con l’utilizzo dei fondi europei, una Salaria moderna, sicura e al passo con i tempi».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X