facebook rss

Grottammare, si cercano
gestori per l’area camper

LE MANIFESTAZIONI D'INTERESSE entro l'8 aprile. Ecco le caratteristiche della struttura, chiusa dal 2018, e come partecipare

L’area camper di Grottammare

C’è tempo fino al prossimo 8 aprile per manifestare interesse alla gestione dell’area camper in zona Ischia a Grottammare.

La procedura avviata dal Comune nei giorni scorsi è il primo passo esplorativo verso l’affidamento a terzi di una importate risorsa su cui il turismo grottammarese non può contare più da almeno un paio di anni.

Chi risponderà all’appello, sarà invitato a partecipare alla gara di aggiudicazione, dove varranno sia l’impegno economico, sia i progetti di riqualificazione e promozione dell’area, ancor di più se avanzati da giovani imprenditori.

L’area di sosta attrezzata per autocaravan e caravan si trova in via Domenico Bruni, in una zona ad ovest del rilevato ferroviario posta nelle immediate vicinanze del Lungomare sud.

Misura circa 3.300 metri quadrati di superficie pianeggiante recintata ed è costituita da: 49 stalli asfaltati delle dimensioni di 5×7 metri quadrati, allacciati alla corrente elettrica e presa d’acqua; 1 stallo asfaltato da adibire a docce e lavabi, attualmente non attrezzato; 7 torrette composte ognuna da tre interruttori, tre prese di allaccio alla corrente elettrica, due rubinetti dell’acqua laterali per il carico del serbatoio camper; 1 erogatore di acqua potabile; 1 pozzetto di scarico autopulente e 2 griglie per lo svuotamento dei contenitori delle acque reflue; 2 barre di ingresso/uscita, poste, rispettivamente, una sul lato nord-ovest e una sul lato sud ovest dell’area; impianto di illuminazione notturna costituito da una fila centrale di 3 pali ciascuno avente due bracci di sostegno con corpi illuminanti; aiuole e alberature di diverse essenze e vario sviluppo vegetativo.
«L’anno scorso, anche a causa della chiusura dell’unico camping di Grottammare, in Comune abbiamo ricevuto tante richieste per la mancanza di un’area per camperisti – afferma l’assessore al Patrimonio, Alessandro RocchiTant’è che recentemente abbiamo partecipato a un bando regionale per il finanziamento di opere di potenziamento della struttura, di cui siamo in attesa di conoscere l’esito».

La struttura fu realizzata nel 2011 e l’allora Consiglio comunale dispose che la gestione venisse demandata a terzi, allo scopo di sostenere e favorire la nuova imprenditorialità giovanile. Il precedente contratto di affidamento in concessione del servizio di gestione dell’area è scaduto a fine 2018.
«Sebbene il periodo sia segnato dalla pandemia – dichiara l’assessore alle Politiche turistiche e giovanili, Lorenzo RossiGrottammare è una meta turistica con numeri importanti e, per questo, anche lo scorso anno c’è stata una domanda significativa da parte del segmento dei camperisti.

Pertanto, confidiamo nella rapida assegnazione dell’area a una nuova gestione che sappia ulteriormente valorizzarla.

Nel bando, abbiamo assegnato anche qualche punto all’aspetto della promozione e della riqualificazione e abbiamo voluto confermare un bonus per eventuali proposte da parte di giovani imprenditori».

Gli interessati devono sapere che la concessione del servizio di gestione dell’area in oggetto avrà la durata di 4 anni rinnovabili di altri 4 e che il canone annuo che verrà posto a base di gara, soggetto a rialzo, ammonta ad 6.285 euro oltre iva.
Informazioni più dettagliate sulle modalità di partecipazione sono pubblicate insieme ai modelli di domanda nella sezione “Avvisi” del sito www.comune.grottammare.ap.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X