facebook rss

Serie B:
tutti i cambi di panchina

CALCIO - In cadetteria l’ultimo avvicendamento, prima della sosta del campionato, tra campioni del mondo al Frosinone: Grosso per Nesta. Serie inaugurata, addirittura alla terza di andata, dal Brescia (Lopez per Delneri) e proseguita fino a Rastelli per Marino alla Spal. In mezzo, anche il doppio cambio alla guida dell’Ascoli

Sottil (foto Ascoli Calcio)

Campione del mondo che va, campione del mondo che viene. Destino comune quello di Nesta e Grosso, entrambi iridati con Lippi al Mondiale tedesco del 2006, che si sono poi cimentati come allenatori e che ora si sono “sfiorati” a Frosinone. Grosso al posto di Nesta esonerato. Che non è certo il primo cambio di panchina in Serie B.

La serie dei subentri l’ha inaugurata a tempo record il Brescia con Lopez per Delneri dalla terza di andata. Poi, dopo una gara affidata a Gastaldello, dall’11esima è toccato a Dionigi. E, nel girone di ritorno, di nuovo una parentesi di Gastaldello alla terza giornata che ha preceduto l’arrivo, dal quarto turno, di Clotet Ruiz.

Dopo il Brescia la serie è continuata con l’Entella: dalla nona di andata Vivarini per Tedino.

Quindi è stata la volta dell’Ascoli con Delio Rossi al posto di Bertotto dalla decima di andata e poi Sottil per Delio Rossi dalla 15esima.

Decima di andata che a Pescara fu fatale anche per Oddo il quale venne avvicendato con Breda, poi sostituito da Grassadonia dalla quinta di ritorno.

Sempre nel girone di andata, alla Reggina troviamo Baroni per Toscano dalla 13esima e poi alla Cremonese Pecchia per Bisoli dalla 18esima.

Infine, a precedere l’esonero di Nesta a Frosinone, l’allontanamento di Marino alla Spal: dall’11esima di ritorno al suo posto c’è Rastelli.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X