Quantcast
facebook rss

Laure Morganti
nella Federazione
nazionale dell’Opi

ASCOLI - E' la prima volta per un rappresentante del Piceno. Nelle elezioni per il rinnovo delle cariche, la presidente provinciale dell'Ordine delle professioni infermieristiche è entrata nella Commissione d'albo
...

Laure Morganti

Laure Morganti, presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche della provincia di Ascoli è stata eletta in Commissione d’Albo nazionale.
Alle elezioni per il rinnovo degli organi della Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche, tenutesi a Roma, la Morganti partecipava in rappresentanza di tutti gli Ordini Infermieristici delle Marche.
Si tratta di un bel riconoscimento, che premia il lavoro e l’impegno di questi anni, certamente tra i più
difficili della storia della professione.
La Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche rappresenta in Italia oltre 454 mila infermieri e infermieri pediatrici e a queste ultime elezioni ha visto una partecipazione al voto del
83, 3%, con la presenza di ben 91 Ordini su 102, nonostante la fase emergenziale che di certo non ha
facilitato le operazioni.
Ecco il commento della presidente Laure Morganti:
«Onorata di rappresentare le Marche e per la prima volta nella storia dell’istituzione, la provincia di Ascoli in Federazione Nazionale nella I Commissione d’Albo. Conscia della grande responsabilità che deriva da questa nuova sfida, voglio ringraziare i presidenti provinciali della regione Marche per il loro sostegno e i colleghi presidenti provinciali e presidenti delle Commissioni d’Albo che hanno manifestato la loro fiducia alla lista “Autori del futuro”, rendendo possibile questo risultato.

Ringrazio i colleghi del precedente mandato dell’Opi di Ascoli che hanno scelto di percorrere altre strade, per il loro prezioso contributo. Ringrazio l’attuale squadra, che mi supporta (in alcuni casi sopporta) in questo mandato, per il coraggio con cui si mettono in gioco in un
momento particolarmente duro per chi intende fare rappresentanza istituzionale.
Recuperare la fiducia dei colleghi disillusi da molte aspettative tradite non è semplice ma c’è un solo modo di fallire: non provarci».
Infine, non certo per importanza, ringrazio la presidente Barbara Mangiacavalli, per l’atto di stima e fiducia manifestato nello scegliere nella sua squadra la presidente di un Ordine provinciale numericamente “piccolo”. Ordine che si impegna ad essere qualitativamente “grande” per raggiungere risultati funzionali all’Infermieristica».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X