facebook rss

Ascoli Primavera
sempre più ultimo:
a Firenze pesante sconfitta (5-2)

CALCIO GIOVANILE - Dopo le recenti buone prestazioni, la squadra allenata dal duo Seccardini-Stallone si infrange sulla compagine toscana. A Firenze succede quasi tutto nel primo tempo. A segno per i bianconeri Intinacelli e Palazzino. Nel prossimo turno, sfida all'Inter terza in classifica

di Salvatore Mastropietro

Dopo il recente periodo positivo a livello di prestazioni e risultati, l’Ascoli Primavera torna a perdere con un risultato piuttosto pesante (5-2). Nella trasferta sul campo della Fiorentina, i giovani allenati dal suo Seccardini-Stallone giocano bene in una prima fase, ma poi calano alla distanza subendo il potenziale offensivo dei padroni di casa. Succede quasi tutto nella prima frazione di gioco conclusa sul risultato di 4-1, mentre nella ripresa è quasi pura accademia. A segno per i bianconeri sono andati Intinacelli e Palazzino. Con questo ko l’Under 19 del Picchio resta inchiodata all’ultima posizione a quota 5 punti in classifica. Nel prossimo turno nel Piceno arriverà un’altra big del calcio giovanile come l’Inter.

I giovani bianconeri

CRONACA – Meglio l’Ascoli nelle battute iniziali del match, ma – come spesso accade ai giovani bianconeri – sono gli avversari a portarsi in vantaggio al minuto 7. Fiorini spiazza Bolletta sugli sviluppi di un calcio di rigore, concesso per un ingenuo fallo su Monteanu. Ci mette appena due giri di lancette la squadra di Seccardini per siglare il gol del pareggio: Pulsoni mette al centro per Intinacelli, che approfitta di una dormita difensiva e deposita in rete da pochi passi. Il pari dura soltanto pochi secondi dato che i toscani si riportano in vantaggio con un gol a dir poco fortunoso. Una innocua conclusione di Neri sbatte sulla traversa, ma sulla respinta la palla colpisce un incolpevole Bolletta e finisce in fondo al sacco. Dopo appena dodici minuti di gioco sono già tre le marcature. L’estremo difensore bianconero si riscatta al 15’, quando devia in angolo un insidioso tentativo di Monteanu. Nulla può il talentuoso portiere piceno pochi minuti dopo, al 22’, quando Spalluto, lasciato solo dalla difesa, lo supera con un piattone da posizione ravvicinata. Le difficoltà difensive sono evidenti per l’Ascoli e al minuto 29 arriva addirittura il 4-1 con una conclusione chirurgica di Spalluto, che fa doppietta.

Seccardini, allenatore della Primavera

I ragazzi di Seccardini accusano il colpo, non riuscendo a reagire nemmeno nella prima parte della ripresa. Al contrario, la Fiorentina dilaga al 55’ con la tripletta del solito Spalluto. I cambi permettono al Picchio di alzare il baricentro, ma non vengono comunque create occasioni pericolose. Al 78′ il numero dieci viola Monteanu si fa espellere per qualche parola di troppo rivolta al direttore di gara. Chiude addirittura in nove uomini la Fiorentina a causa del fallo da ultimo uomo di Saggioro, che provoca un calcio di rigore poi abilmente trasformato da Palazzino. I bianconeri vanno vicini al terzo gol qualche minuto dopo con una bella conclusione di Franzolini. Altri tentativi di accorciare ulteriormente le distanze non sortiscono gli effetti sperati.

FIORENTINA: Brancolini, Frison, Pierozzi (21’st Saggioro), Chiti, Fiorini, Corradini, Milano, Bianco (21’st Agostinelli), Spalluto, Monteanu, Neri (13’st Krastev). Allenatore: Aquilani.

ASCOLI (4-3-1-2): Bolletta; Marucci (20’st Franzolini), Luongo, Markovic, Lisi (32’st Gurini); Pulsoni, Ceccarelli (30’st Luciani), Colistra (20’st Palazzino); Olivieri; Intinacelli, D’Agostino (30’st Riccardi). Allenatore: Seccardini.

Reti: 7’pt Fiorini (F) su rigore, 9’pt Intinacelli (A), 11’pt autogol Bolletta (F); 22’pt, 29’pt e 10’st Spalluto (F), 39’st Palazzino (A) su rigore.

Arbitro: Catanoso di Reggio Calabria.

Note: espulso 33’st Monteanu (F) per proteste, ammonito Bianco (F).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X