Quantcast
facebook rss

Donna positiva al Covid,
partorisce alla 28esima settimana
al “Mazzoni” di Ascoli

EMERGENZA CORONAVIRUS - La scoperta della positività solo dopo il tampone a cui la mamma è stata sottoposta prima di entrare nel reparto ostetricia. La piccola nata, con un parto spontaneo, pesa un chilo. Intubata, è stata trasferita al "Salesi" di Ancona
...

 

pediatria di Ascoli

Ermanno Ruffini, direttore di Pediatria e Neonatologia di Area Vasta 5

Parto prematuro da madre positiva al covid. E’ accaduto oggi, sabato 3 aprile, all’ospedale “Mazzoni” di Ascoli.

La mamma è di origine rumena, residente in un centro della Vallata del Tronto. La scoperta di essere contagiata, solo dopo il ricovero.

Ecco com’è andata.

In preda alle doglie, la donna si è presentata al Pronto Soccorso dell’ospedale ascolano, dove è stato immediatamente chiesto un consulto con i ginecologi, i quali hanno subito capito che il travaglio era in una fase avanzata.

La corsa in sala parto, ma non dopo il tampone, di regola per accedere nei reparti. Il responso: positiva al covid.

Da prassi, avrebbe dovuto partorire al “Salesi” di Ancona, ma non c’era tempo.

Indossati i dispositivi di protezione individuale, l’equipe di Ostetricia ha aiutato la mamma a dare alla luce la sua bimba, del peso di appena un chilo.

Ad attenderla, in sala parto, c’erano i pediatri Ermanno Ruffini (primario del reparto di Neonatologia) e Luigino Luciani, pronti ad intervenire sulla piccola nata pretermine, a 28 settimane di gestazione, e con i polmoni non ancora sufficientemente sviluppati.

La bimba è stata intubata e trasferita nel reparto Terapia Intensiva all’ospedale regionale pediatrico “Salesi” di Ancona, con lo Sten (Servizio di Trasporto Emergenza Neonatale).

La neo mamma è in buone condizioni, ma anch’essa è stata trasportata all’ospedale del capoluogo dorico.

m.n.g.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X