facebook rss

Campetto e percorso
pedonale delle Tofare?
Un ricordo (Le foto)

ASCOLI - L’ennesima segnalazione di una situazione di profondo degrado per la quale, da anni, non si riesce a trovare una soluzione

 

di Andrea Ferretti

In un periodo nel quale le palestre sono chiuse per paura dei contagi, per tanta gente l’unico modo di fare attività sportiva fisica e motoria è una camminata, oppure una corsa, vicino alla propria abitazione. Più o meno è così. Di conseguenza dovrebbe esserci una particolare attenzione sullo stato di manutenzione di percorsi pedonali, ma anche dei semplici marciapiedi. E più o meno, non è così.

Si sbandierano idee, ma anche progetti (approvati e finanziati) di parchi urbani e ciclopedonali, ma anche di impianti di quartiere dove è possibile svolgere attività fisica magari evitando affollamenti e assembramenti vietati, è bene ricordarlo, dai vari protocolli anti covid.

Una di queste alternative potrebbe essere la zona del quartiere Tofare, da cui si può facilmente raggiungere – se il collegamento fosse praticabile – il cosiddetto “colle di zazzì”, polmone verde a due passi dal centro abitato, da decenni nell’abbandono più totale.

Ci sono giunte tante segnalazioni, corredate con foto. E numerose sono le volte che, negli ultimi anni, Cronache Picene si è occupato della situazione di degrado in cui versa il vecchio campetto e il fu percorso pedonale che collega via Sassari e via Nuoro con via Loreto.

Una zona ormai adibita anche a discarica a cielo aperto, nascosta dalla vegetazione. Un degrado assoluto a ridosso delle abitazioni. Sul fatto che le norme di sicurezza non siano rispettate, ormai non ci sono dubbi.

Eclatante ed emblematica lo stato del campetto: vetri rotti, rifiuti di ogni genere e anche residui (vedi i preservativi) di qualche piacevole serata.

Situazione ormai insostenibile che può essere sanata con poco, anche in termini economici. Sarà la volta buona? I residenti, ma non solo loro, lo sperano. Ci riproviamo. E aspettiamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X