facebook rss

Aggressione a Travanti,
il processo slitta a giugno

ASCOLI - Il consigliere comunale Alessio Rosa deve rispondere del reato di lesioni di fronte al giudice di pace per i fatti risalenti al 22 maggio 2019 durante l'infuocata campagna elettorale per le amministrative

Ad Ascoli è slittato al prossimo 15 giugno il processo, di fronte al giudice di pace Valentina Leccesi, a carico del consigliere comunale Alessio Rosa accusato di lesioni per aver sferrato un calcio all’ex assessore comunale all’ambiente Claudio Sesto Travanti la sera del 22 maggio 2019, in piena campagna elettorale per l’Arengo, in piazza Viola.

L’ex assessore Claudio Travanti

La citazione a giudizio è stata disposta dalla Procura di Ascoli di fronte al giudice di pace per le lesioni personali consistite in una “frattura della base della rotula e trauma conclusivo distrattivo del rachide cervicale e nucale”.

In base ai referti del pronto soccorso e alla relazione tecnica medico-legale agli atti a Travanti fu riconosciuta “una malattia non superiore a 20 giorni”.

L’udienza in programma nei giorni scorsi è slittata però al 15 giugno per l’assenza di uno degli avvocati impegnato in un processo fuori città.

A disposizione della difesa di Rosa c’è la possibilità di estinguere il reato penale attraverso la cosiddetta offerta “banco iudicis” consistente in una somma di denaro da pagare seduta stante (sul tavolo del giudice letteralmente) a titolo risarcitorio che può essere accettata dalla parte offesa o comunque essere ritenuta congrua dal giudice.

Per il risarcimento degli eventuali danni invece resta in piedi la possibilità dalla causa civile.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X