facebook rss

«Senza di noi,
le serrande dei negozi
non si alzeranno mai più»

ASCOLI - E' il monito di Tullio Luciani, presidente provinciale agenti e rappresentanti di commercio della Confcommercio. «Basta con l'inutile shopping online. In quarantena le cose futili non servono»

 

Tullio Luciani

«Cari colleghi, ricordiamoci che anche noi agenti di commercio siamo commercianti e consumatori ed allora un invito a ricordare che, se  ci  fa impressione vedere i nostri paesi deserti e con le saracinesche dei negozi abbassati, ricordiamocene quando la pandemia sarà finita».

Lo dice Tullio Luciani, presidente provinciale agenti e rappresentanti di commercio della Confcommercio di Ascoli, che aggiunge:

«Perché,  se non saremmo  noi ad aiutare i commercianti delle nostre città – quelle serrande non si alzeranno più e vivremo  in città spettrali. Per sempre. Sono i piccoli negozi che tengono vive le nostre  città, penso che ora più che mai ce ne stiamo rendendo conto.

Ricordiamoci  di ciò che stanno perdendo in questi giorni e degli enormi sacrifici che faranno quando finalmente potranno riaprire.
Non ci facciamo prendere dallo shopping inutile online perché in quarantena le cose futili non ci occorrono. Piuttosto teniamoci  quei soldi in tasca per spenderli quando torneremo ad essere liberi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X