facebook rss

Controlli anti Covid,
dal Piceno al Fermano
per un gelato: multata

EMERGENZA CORONAVIRUS - E' stata trovata a Porto Sant'Elpidio dopo le ore 22, nel corso dei controlli della Polizia di Stato del #Fermano

Una giovane donna residente nella provincia di Ascoli va a comprarsi un gelato a Porto Sant’Elpidio, provincia di Fermo, e si becca una multa.

E’ questa una delle 13 sanzioni elevate dalla Polizia di Stato di Fermo, nel corso degli assidui controlli per il rispetto delle norme anti covid.

Un bilancio, delle verifiche su 50 persone e 30 veicoli in un solo giorno, che ha visto protagonisti di violazioni non solo residenti del luogo. Le giustificazioni, addotte per spostamenti non autorizzati o in orari proibiti, le più disparate.

A Porto Sant’Elpidio, gli agenti hanno proceduto al controllo di un’auto con a bordo tre giovani con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti e residenti a Lido Tre Archi, i quali hanno dichiarato di essersi recati in quel comune per lavare l’autovettura. Multa anche perché non indossavano i dispositivi di protezione.

Un altro giovane, residente a Fermo, in transito sul litorale per trovare degli amici è stato sanzionato per la mancanza delle previste cause di giustificazione per il movimento in un altro Comune. Stessa cosa per un ragazzo residente in Emilia Romagna, controllato dopo le ore 23, ed un uomo del Maceratese.
Altre 4 sanzioni a Lido Tre Archi, tre delle quali per la violazione del divieto di spostamento ed una per la mancata disponibilità, in area pubblica, dei previsti dispositivi di protezione delle vie aeree.
Ancora a Lido Tre Archi, multati addetto al bar ed il cliente che stava consumando una birra al banco.

Ma non solo norme anti Covid al centro dell’attività dei poliziotti fermani. La Squadra Mobile con l’ausilio dell’unità cinofila della Guardia di Finanza, ed in particolare del cane anti droga Grant, ha controllato un giovane – poi risultato irregolare – che nei pantaloni deteneva una dose di hashish: sequestrata.

Analoga sorte per un uomo di circa 40 anni sangiorgese, trovato in possesso di una dose di cocaina: sequestro della sostanza e segnalazione alla Prefettura. Sono in corso ulteriori accertamenti per risalire alle fonti dello spaccio.
Sempre la Squadra Mobile ha rintracciato ed accompagnato in carcere un uomo, residente sul litorale fermano, destinatario di un ordine di carcerazione per scontare la pena di alcuni mesi per il reato di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Altre quattro sanzioni amministrative sono state comminate per la mancanza della copertura assicurativa dei veicoli.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X