facebook rss

Ascoli Primavera,
quinto ko consecutivo:
alla Spal basta un gol (0-1)

CALCIO GIOVANILE - A Sant'Egidio alla Vibrata i bianconeri di Seccardini trovano l'ennesima sconfitta. Gli estensi si impongono con un gol di Ellertsson nel primo tempo. A nulla sono valsi i tentativi di acciuffare il pareggio

di Salvatore Mastropietro

Continua in modo inesorabilmente negativo, almeno dal punto di vista dei risultati, l’esperienza dell’Ascoli Primavera nel massimo campionato giovanile. Dopo una serie di partite piuttosto impegnative contro big dei vivai come Juventus e Inter, i ragazzi del duo Seccardini-Stallone non sono riusciti a tornare a conquistare un risultato utile nemmeno con un’altra neopromossa come la Spal. La formazione estense si è confermata una delle più positive sorprese del campionato, imponendosi di misura grazie al gol siglato da Ellertsson al 22′ della prima frazione. I giovani bianconeri restano ultimi in classifica a quota 5 punti, distanti dieci lunghezze dalla zona playout.

L’Ascoli Primavera

CRONACA – L’inizio del match è sostanzialmente equilibrato, ma nessuna delle due squadre riesce a trovare il guizzo decisivo. È la Spal a prendere per prima in mano le redini del match al minuto 10 con un tentativo di testa di Peda. Al 22′ arriva l’episodio che sblocca il match. Sugli sviluppi di un corner, tallone d’Achille ormai consolidato dell’Ascoli, Ellertsson colpisce di testa e batte Bolletta con una traiettoria imparabile. I bianconeri provano a rispondere, senza però costruire occasioni concrete. Un tentativo pericoloso arriva solo al minuto 40, quando Intinacelli prova la sua classica giocata con un mancino a giro dal limite, che termina fuori di un soffio.

Nella ripresa riparte meglio la compagine ospite. Al minuto 51 Ellertsson va vicino al raddoppio con una bel tiro cross di sinistro. Al 62′ si accende il talentuoso Seck, che serve un pallone d’oro a Moro al limite dell’area. Nella circostanza, però, Bolletta è attento a respingere il pericolo. Il Picchio torna a farsi vedere nell’area avversaria con un tentativo di testa di Franzolini, che va vicinissimo alla porta difesa da Galeotti. I ritmi si alzano nella parte finale del match, quando l’Ascoli prova l’assedio alla ricerca del pareggio. All’85’  Tunjov sfiora lo 0-2 con una conclusione dal limite dell’area. Subito dopo risponde il neo entrato bianconero Palazzino con un destro a giro di poco alto. In pieno recupero l’ultimo tentativo disperato dell’Ascoli non sortisce gli effetti sperati.

ASCOLI (4-3-3): Bolletta, Lisi, Markovic, Alagna, Gurini; Pulsoni, Ceccarelli, Olivieri; D’Agostino, Oliveri, Intinacelli. A disposizione: Raffaelli, D’Ainzara, Mangini, Luongo, Silvestri, Re, Marucci, Cudjoe, Riccardi, Palazzino, Maresca, Colistra. Allenatore: Seccardini.

SPAL: Galeotti, Savona, Yabre, Peda, Owolabi, Zanchetta, Tunjov, Ellertson, Seck, Campagna, Moro. A disposizione: Wozniak, Alcides, Raitanen, Csinger, Simonetta, Semprini, Mamas, Colyn, Piht, Cuellar, Abati, Carra. Allenatore: Scurto.

Arbitro: Vergaro di Bari (assistenti Bensanti di Bari e Politi di Lecce).

Rete: 22’pt Ellertson.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X