facebook rss

Fallimento Samb,
ancora rinviata
la decisione del Tribunale

SERIE C - Il collegio giudicante sta per deliberare. Accertato il default del club, partirà l'iter per ottenere il titolo sportivo all'asta salvando così la categoria. Lescano interessa all'Entella. Matelica-Samb prima gara playoff domenica 9 maggio (ore 17,30) a Macerata

Ruben Botta

di Benedetto Marinangeli

(foto Sambenedettese Calcio)

Slitta a domani, martedì 4 maggio, il deposito della sentenza del giudice fallimentare Francesca Calagna del Tribunale di Ascoli in merito alla richiesta di Domenico Serafino di accedere al concordato in bianco ed al conseguente fallimento della Samb. Chi si aspettava oggi la decisione è rimasto deluso. L’organo giudicante, dopo la relazione scritta della dottoressa Calagna, sta valutando bene tutti gli atti presentati.

Botta a Padova

Nel caso in cui venga sancito il default della Samb, si aprirebbe l’iter del fallimento tecnico del club del Riviera delle Palme che porterebbe all’aggiudicazione all’asta del titolo sportivo con il mantenimento della categoria, Serie C, conquistata sul campo. I tempi sono ristretti e l’ennesimo rinvio li rende ancora più corti. Sembra, comunque, che in meno di un mese, circa 25 giorni, si potrebbe definire tutta l’operazione, sempre che ci sia qualcuno pronto, soldi cash in mano, disposto ad effettuarla.

La procedura inizia con la nomina dei curatori fallimentari che con ogni probabilità saranno gli sessi curatori giudiziali Franco Zazzetta e Massimiliano Pulcini, con la definizione dell’esercizio provvisorio d’impresa. Fondamentale sarà anche la nomina del perito che dovrà indicare il quantum economico-finanziario del titolo sportivo il cui ammontare sarà reso noto nell’ordinanza di vendita. Insieme a questo verrà determinata anche la cifra relativa ai debiti sportivi che il nuovo acquirente sarà obbligato a soddisfare.

Una volta fatto ciò, ecco che si dovrà presentare la domanda per la nuova affiliazione alla Figc con tutte le certificazioni previste per ottenere il nuovo numero di matricola e le documentazioni necessarie per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C. Nel caso in cui, invece, nessuno dovesse presentarsi all’asta ecco che per la Samb si aprirebbe la chances di ripartire dalla serie D, con una società nuova pulita da ogni debito con il versamento di un contributo obbligatorio di 300.000 euro alla Figc. Il tutto in base all’articolo 52, comma 10, del Noif.

Una parata del portiere Dini del Padova

Ma nella stagione 2022-2023 potrebbe entrare in vigore la riforma  dei campionati che prevederebbe una Serie B a due gironi per complessive 40 squadre. E quindi un buon piazzamento della Samb nel prossimo campionato di serie C potrebbe aprire scenari importanti. Se invece si dovesse ripartire dalla Serie D per tornare in C (verrebbe chiamata d’Elite) si dovrà passare anche per la C2 che tornerebbe in auge.

SVINCOLI – Intanto fra qualche giorno alcuni rossoblù tra cui il portiere Nobile, il difensore Enrici e l’attaccante Lescano otterranno lo svincolo  dal Collegio Arbitrale. Lescano, comunque, sarebbe vicinissimo all’ Entella retrocesso in serie C.

PLAYOFF – Infine la Lega Pro ha definito gli orari della prima partita dei playoff. Matelica-Samb si giocherà domenica 9 maggio all’Helvia Recina di Macerata con fischio d’inizio alle ore 17,30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X