facebook rss

Disabilità, nasce
l’Ausilioteca informatica

ASCOLI - Il progetto di Rotary Club e associazione "La Meridiana" prende vita alla Bottega del Terzo Settore. Obiettivo, dare la possibilità alle persone con disabilità di testare l’ausilio informatico per migliorare la propria autonomia in casa, al lavoro e nel tempo libero

Dare la possibilità a persone con disabilità di testare l’ausilio informatico per migliorare la propria autonomia in casa, al lavoro e nel tempo libero.

Con questo obiettivo, nasce l’Ausilioteca informatica per la disabilità, un progetto ideato dall’associazione “La Meridiana” e interamente finanziato dal Rotary Club.

Il Rotary dona strumenti per l’Ausilioteca

Grazie anche alla disponibilità della Bottega del Terzo Settore, le persone con disabilità acquisita e/o congenita di tipo motorio, sensoriale, cognitivo sia in età evolutiva che adulta, avranno la possibilità, recandosi nei locali di corso Trento e Trieste della Bottega del Terzo Settore, di testare gli ausili realizzati con “tecnologia assistiva” che verranno individuati a seconda dei tipi di disabilità.

Tra gli obiettivi, inoltre, c’è anche quello di avere la possibilità di coinvolgere le strutture riabilitative presenti sul territorio che, attraverso un accordo, metteranno a disposizione le figure professionali necessarie ad una valutazione delle necessità dell’utente: un logopedista, un terapista occupazionale e/o un fisioterapista specializzato in cognitiva.

A loro, poi, verranno affiancati un informatico e un operatore alla pari, ovvero persona con disabilità che possa coordinare queste professionalità, in quanto già esperta in tecnologie e applicazioni informatiche assistive.

«Le persone con disabilità che vorranno testare gli ausili per migliorare la loro qualità della vita non dovranno spostarsi più dal nostro territorio, ma potranno contattare la nostra associazione per fissare un incontro dimostrativo gratuito in una sala della Bottega del Terzo Settore» afferma Roberto Zazzetti, presidente de “La Meridiana”.

Decisivo per la realizzazione del progetto l’intervento del Rotary.

«Abbiamo gettato le basi per realizzare un centro di eccellenza per il supporto alle disabilità ottenuto grazie al contributo dei soci del club -aggiunge il presidente Paolo Nespeca -. Il nostro impegno sarà anche quello di far conoscere l’Ausilioteca sul nostro territorio favorendone la crescita e lo sviluppo nel prossimo futuro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X