facebook rss

Il salvataggio della Samb,
a breve la nomina del perito
per il titolo sportivo

SERIE C - La perizia dell'esperto sarà fondamentale per il valore economico da pagare per l'acquisizione della società. Fondamentale ripartire dalla C per avere qualche chances per rientrare nella riforma dei campionati del 2022-2023. Playoff: col Matelica Montero recupera Liporace e Rossi

 

di Benedetto Marinangeli

I curatori fallimentari Franco Zazzetta e Massimiliano Pulcini sono al lavoro per provare a salvare il titolo sportivo della Samb. I tempi sono risicatissimi anche se si proverà in tutti i modi di mantenere i colori rossoblù in Serie C. Lo ammette l’articolo 52 comma 3 del Noif ed è giusto perseguire questa strada. E quindi sarà fondamentale la perizia dell’esperto che a breve sarà nominato dai curatori e che dovrà quantificare in soldoni il titolo sportivo.

Una volta effettuata ci sarà la pubblicazione del bando ed infine l’asta. Avvenuta l’aggiudicazione si dovrà andare dal notaio per ratificare il tutto. Ed infine tutti gli incartamenti per l’affiliazione della nuova società (comprese le liberatorie dei calciatori per il pagamento degli stipendi relativo al debito sportivo da sanare), dovranno essere presentati alla Figc entro il 5 giugno, con la decisione che verrà presa nei cinque giorni successivi.

Insomma bisognerà essere estremamente rapidi e soprattutto trovare le disponibilità finanziaria per realizzare questa procedura. L’extrema ratio, forse quella meno dispendiosa, è quella dell’articolo 52 comma 10 che con un contributo a fondo perduto da 300.000 euro, la Samb può ripartire dalla Serie D con una nuova società e senza alcun debito.

Ma bisogna tenere presente un dato di fatto molto importante. E cioè che, con ogni probabilità il prossimo 10 maggio verrà ratificato il progetto di riforma dei campionati che verrà attuato nella stagione 2022-2023 e che prevede due gironi di Serie B, una C d’Eccellenza e due gironi di C2.

E quindi nel caso in cui la Samb si piazzasse il prossimo anno tra le prime dieci del girone ecco che gli si potrebbe riaprire le porte della cadetteria. Nel caso in cui, invece, il club rossoblù dovesse ripartire dalla D, i tempi, per raggiunge una possibile C d’Eccellenza di allungherebbero notevolmente, anche perché vincere i campionati con una sola promozione non è semplice.

LA SQUADRA E I PLAYOUT – Intanto in questo contesto la Samb si sta allenando in vista del match play off con il Matelica. Montero recupera gli squalificati Rossi e Liporace e migliorano anche le condizioni di Maxi Lopez e Padovan che potrebbero tornare a disposizione del tecnico. La formazione rossoblù ha solo un risultato a disposizione, deve vincere per passare il turno.

Negativi i precedenti con il Matelica in questa stagione. Due sconfitte che hanno lasciato l’amaro in bocca. In casa Samb c’è tanta voglia di riscatto per regalare un’altra soddisfazione ai tifosi che continuano a reperire fondi da devolvere per la piena realizzazione della trasferta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X