facebook rss

Videosorveglianza,
pronto l’ampliamento

GROTTAMMARE - Ora diventano 17 le aree vigilate. Il progetto al vaglio del comitato provinciale per  l’ordine e la sicurezza pubblica

La videosorveglianza sulla rotatoria della Statale 16

 

Sei nuovi punti di osservazione nella videosorveglianza del Comune di Grottammare. Obiettivo presidiare i confini comunali e scoraggiare gli atti vandalici.

La mancata ammissione al finanziamento ministeriale del più ampio progetto approvato lo scorso anno, non ferma il potenziamento che si farà parzialmente con una spesa di 21.000 euro di risorse comunali, per arrivare a presidiare complessivamente 17 aree cittadine.

Per essere operative, le nuove localizzazioni approvate dalla giunta verranno sottoposte al parere del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Si tratta delle telecamere per il rilevamento del transito dei veicoli sulla strada comunale Bore Tesino, sul lungomare sud nei pressi del confine con San Benedetto (l’apparecchio già presente verrà riutilizzato per vigilare la Pineta dei Bersaglieri), sulla Provinciale Cuprense al confine con Ripatransone, sulla Valtesino-incrocio via Cuba. Poi una telecamera nel sottopasso di via Matteotti nel centro cittadino, spazio spesso vandalizzato.

Il sistema di videosorveglianza urbana è stato inaugurato nel 2019 con la realizzazione di 11 punti di osservazione, serviti da telecamere per rilevamento transiti e telecamere di contesto per un totale di 15 apparecchi installati e un investimento di 50.000 euro. Le  prime, c.d. “OCR”, consentono la captazione e la trasformazione dell’immagine relativa alle targhe dei veicoli in file digitali utilizzabili per la trasmissione a distanza e per l’implementazione di ricerche su banche dati. Le seconde sono utili contro atti di vandalismo e ne hanno dato prova pochi mesi fa, aiutando le forze dell’ordine a risalire agli autori degli imbrattamenti nella Pineta Ricciotti.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X