facebook rss

Playoff Serie B:
primo round di semifinale
a Cittadella e Venezia

CALCIO - La squadra di Venturato batte 3-0 il Monza con una incredibile tripletta di Baldini, l'ex Ascoli che venne bocciato e dirottato al Fano in C. I lagunari di Zanetti, un ex Picchio molto rimpianto, battono 1-0 il Lecce ma l'esito del verdetto è ancora apertissimo. Le gare di ritorno giovedì 20 maggio. Poi la doppia finale del 23 e 27 maggio per decidere chi salirà in A con Empoli e Salernitana

 

di Andrea Ferretti

Se non ci fosse stato l’Ascoli che batteva Juve, Inter e Milan… Se non ci fosse stato il Castel di Sangro che solo chi ci abita sa dove si trova… Se non ci fosse oggi lo Spezia… Se non ci fosse tutto questo – ma di esempi se ne potrebbero fare decine – nessuno crederebbe a quanto avvenuto nei playoff di Serie B.

E invece è tutto vero. Baldini, ex promessa dell’Inter, ma soprattutto ex bianconero dell’Ascoli (dove non ha proprio lasciato tracce) poi spedito agli allora “cugini” del Fano in C e infine ingaggiato dal Cittadella in B lo scorso gennaio, ha segnato tre gol al Monza targato B.G.B. (Berlusconi-Galliani-Balotelli). Tutto suo il 3-0 della semifinale di andata dei playoff di Serie B. Una tripletta che ha messo una seria ipoteca sul passaggio in finale della squadra allenata da Venturato.

L’altra semifinale di andata ha visto il Venezia battere di misura il Lecce con un gol del solito Forte. In vista del ritorno, il verdetto è ancora apertissimo. Il Venezia è probabilmente la miglior squadra della B, allenata da Paolo Zanetti che è uno dei migliori allenatori in circolazione in Italia e il suo esonero resta uno dei più clamorosi errori commessi ad Ascoli dal patron Pulcinelli.

Giovedì 20 maggio le gare di ritorno, poi la doppia finale del 23 e 27 maggio. Chi vince diventa la terza squadra che andrà a fare compagnia a Empoli e Salernitana in A, per prendere il posto di Crotone, Parma e una fra Benevento e Torino.

Zanetti, allenatore del Venezia

Semifinali andata (lunedì 17 maggio): Cittadella-Monza 3-0, Venezia-Lecce 1-0

Semifinali ritorno (giovedì 20 maggio): Lecce-Venezia (ore 18,30), Monza-Cittadella (ore 20,45)

Finale: andata domenica 23 maggio ore 21,15 – ritorno giovedì 27 maggio ore 21,30

CLASSIFICA AL TERMINE DELLA REGULAR SEASON: Empoli 73 punti, Salernitana 69, Monza 64, Lecce 62, Venezia 59, Cittadella 57; Brescia, Chievo e Spal 56, Frosinone e Reggina 50; Vicenza, Cremonese e Pisa 48, Pordenone 45 Ascoli 44, Cosenza 35, Reggiana 34, Pescara 32, Entella 23

Promosse in Serie A: Empoli, Salernitana

Retrocesse in Serie C: Cosenza, Reggiana, Pescara, Entella

Brosco e Avlonitis controllano Coda in Ascoli-Lecce: il centravanti giallorosso ha vinto la classifica marcatori 2020-2021

CLASSIFICA MARCATORI

22 reti: Coda (Lecce)

18 reti: Mancuso (Empoli)

16 reti: Ayè (Brescia)

15 reti: Forte (Venezia)

13 reti: Marconi (Pisa), Tutino (Salernitana)

12 reti: Bajic (Ascoli)

11 reti: Ciofani (Cremonese), La Mantia (Empoli), Novakovich (Frosinone), Diaw (Monza), Valoti (Spal), Meggiorini (Vicenza)

9 reti: Garritano (Chievo), Ciurria (Pordenone), Aramu (Venezia)

8 reti: Sabiri (Ascoli), Proia e Gargiulo (Cittadella), Gliozzi (Cosenza), Stepinski e Mancosu (Lecce), Frattesi (Monza)

7 reti: Donnarumma (Brescia), Strizzolo (Cremonese), Ryder Matos (Empoli), Mazzocchi (Reggiana), Paloschi (Spal)

Bajic, capocannoniere bianconero con 12 gol

6 gol: Dionisi (Ascoli), Bjarnason e Jagiello (Brescia), Mancosu (Entella), Pablo Rodriguez (Lecce), Dany Mota e Gytkjaer (Monza), Gucher e Vido (Pisa), Musiolik (Pordenone), Montalto e Folorunsho (Reggina)

5 gol: Ndoj (Brescia), Canotto e De Luca (Chievo), Baldini e Ogunseye (Cittadella), Tremolada e Carretta (Cosenza), Valzania e Gaetano (Cremonese), Bajrami (Empoli), Parzyszek (Frosinone), Balotelli e Boateng (Monza); Dessena, Ceter e Galano (Pescara), Mazzitelli (Pisa), Varone (Reggiana), Rivas e Liotti (Reggina); Anderson, Gondo e Djuric (Salernitana), Salvatore Esposito (Spal), Maleh (Venezia)

4 gol: Dordevic, Mogos e Obi (Chievo); Olivieri, Haas e Moreo (Empoli), Pettinari (Lecce), Palombi (Pisa), Zammarini (Pordenone), Denis (Reggina), Bogdan (Salernitana), Espeto e Di Francesco (Spal), Cappelletti e Dalmonte (Vicenza)

3 gol: Ciciretti e Margiotta (Chievo); Beretta, D’Urso, Tsadjout e Tavernelli (Cittadella), Buonaiuto (Cremonese), Stulac (Empoli); Koutsoupias, Brunori, Schenetti e De Luca (Entella), Ciano e Iemmello (Frosinone); Majer, Maggio e Henderson (Lecce), Carlos Augusto e Barillà (Monza), Busellato e Maistro (Pescara), Sibilli e Marsura (Pisa), Butic (Pordenone), Menez (Reggina), Casasola e Kupisz (Salernitana), Castro (Spal): Sebastiano Esposito, Ceccaroni, Cringoj e Fiordilino (Venezia); Giacomelli, Jallow, Gori, Longo e Da Riva (Vicenza)

2 gol: Spalek, Bisoli, Van de Looi, Mangraviti e Ragusa (Brescia); Giaccherini, Fabbro, Gigliotti e Bertagnoli (Chievo); Rosafio, Pavan e Benedetti (Cittadella), Bahlouli e Tiritiello (Cosenza); Pinato, Valeri, Celar e Deli (Cremonese), Zurkowski e Ricci (Empoli), Brescianini e Costa (Entella); Szyminski, Maiello, Kastanos, Rhoden e Salvi (Frosinone), Falco e Henderson (Lecce); Bettella, Samprisi, Armellino e Maric (Monza); Pepin, Scognamiglio e Bocchetti (Pescara); Birindelli, Caracciolo, Marin e Masucci (Pisa), Barison (Pordenone); Muratore, Kargbo, Laribi, Ajeti, Yao e Radrezza (Reggiana); Bianchi, Situm, Edera e Crisetig (Reggina), Cicerelli (Salernitana), Salamon (Spal); Johnsen, Bocalon e Di Mariano (Venezia); Lanzafame, Nalini, Rigoni, Valentini e Padella (Vicenza)

1 gol: Quaranta, Buchel, Bidaoui, Mosti, Eramo, Saric, Brosco, Cangiano, Kragl, Pucino e Cavion (Ascoli); Cistana, Labojko, Mateju e Papetti (Brescia); Margiotta, Rigione, Leverbe, Di Gaudio e Palmiero (Chievo); Donnarumma, Frare, Cissè, Iori, Branca, Ghiringhelli e Adorni (Cittadella); Crecco, Trotta, Sciaudone, Corsi, Bittante, Kone e Baez (Cosenza); Colombo, Nardi, Baez, Castagnetti, Terranova e Jaroszynski (Cremonese); Casale, Parisi e Romagnoli (Empoli); Alejandro Rodriguez, Dragomir, Pellizzer, Cardoselli e Poli (Entella); Zampano, Ariaudo, Brighenti, Capuano, Brignola e Tabanelli (Frosinone); Adjapong, Bjorkengren, Tachtsidis, Meccariello, Calderoni, Dermaku e Paganini (Lecce); D’Errico, Scaglia, Paletta, Barberis, D’Alessandro e Colpani (Monza); Odgaard, Capone, Memushaj e Vokic (Pescara); De Vitis, Siega, Mastinu, Belli, Lisi e Soddimo (Pisa); Falasco, Scavone, Berra, Misuraca e Morra (Pordenone); Ardemagni, Libutti, Costa, Rozzio, Zamparo e Martinelli (Reggiana); Lafferty, Cionek, Bellomo e Di Chiara (Reggina); Veseli, Aya e Capezzi (Salernitana); Floccari, D’Alessandro, Okoli, Segre, Tomovic, Murgia e Mora (Spal); Mazzocchi, Svoboda, Modolo e Karlsson (Venezia); Pasini, Zonta, Vandeputte e Marotta (Vicenza)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X