facebook rss

Playoff Serie B:
Venezia-Cittadella
il derby veneto che vale la A

CALCIO - Dopo aver vinto 1-0 in casa, la squadra di Zanetti riesce a strappare un pari (1-1) a Lecce grazie anche al rigore sprecato dal giallorosso Mancosu nel finale. La squadra di Venturato, dopo il 3-0 dell'andata, resiste invece agli assalti del Monza: la sconfitta (2-0) non modifica il 3-0 dell'andata. Ora doppio confronto domenica 23 e giovedì 27 maggio

Paolo Zanetti e il suo Venezia festeggiano

 

di Andrea Ferretti

 

Molti tifosi dell’Ascoli, rimasti sicuramente legati al buon ricordo di mister Paolo Zanetti – il frettoloso esonero resta il più grande errore commesso da Massimo Pulcinelli da quando ha rilevato l’Ascoli – sono contenti del Venezia che approda in finale playoff dopo aver fatto fuori il Lecce. All’1-0 dell’andata in laguna, è seguito l’1-1 di Lecce (Aramu su rigore per gli ospiti, pareggio di Pettinari) che ha messo fuori gioco i pugliesi i quali si sono fatti male da soli con il rigore fallito da Mancosu – proprio come accadde contro l’Ascoli – a dieci minuti dal 90°. Il Venezia va in finale, e Paolo Zanetti è già alle stelle, allenatore della squadra che gioca il miglior calcio della cadetteria. A Venezia ha dovuto concentrarsi solo a fare l’allenatore e non trasformarsi in domatore quando c’è un rigore da battere e due calciatori che si azzuffano per calciarlo (vero Ninkovic e Da Cruz?).

Corini beffato: addio Serie A. Eccolo al “Del Duca” in Ascoli-Lecce del girone di andata

Nella doppia finale del 23 e 27 maggio il Venezia se la vedrà col Cittadella facendo diventare questo spareggio finale un derby veneto.

Alla squadra di Venturato è bastato perdere 2-0 a Monza (gol di Balotelli e D’Alessandro): meglio il 3-0 dell’andata.

Chi vince sarà la terza squadra che andrà a fare compagnia a Empoli e Salernitana in A. In quella massima serie 2021-2022 in cui prenderanno il posto delle retrocesse Crotone, Parma e Benevento.

Semifinali andata (lunedì 17 maggio): Cittadella-Monza 3-0, Venezia-Lecce 1-0

Semifinali ritorno (giovedì 20 maggio): Lecce-Venezia 1-1, Monza-Cittadella 2-0

Finale andata: Cittadella-Venezia domenica 23 maggio ore 21,15

Finale ritorno: Venezia-Cittadella giovedì 27 maggio ore 21,30

CLASSIFICA AL TERMINE DELLA REGULAR SEASON: Empoli 73 punti, Salernitana 69, Monza 64, Lecce 62, Venezia 59, Cittadella 57; Brescia, Chievo e Spal 56, Frosinone e Reggina 50; Vicenza, Cremonese e Pisa 48, Pordenone 45 Ascoli 44, Cosenza 35, Reggiana 34, Pescara 32, Entella 23

Promosse in Serie A: Empoli, Salernitana

Retrocesse in Serie C: Cosenza, Reggiana, Pescara, Entella

Classifica marcatori a coda del Lecce

CLASSIFICA MARCATORI

22 reti: Coda (Lecce)

18 reti: Mancuso (Empoli)

16 reti: Ayè (Brescia)

15 reti: Forte (Venezia)

13 reti: Marconi (Pisa), Tutino (Salernitana)

Bajic (12) e Dionisi (6): 18 gol in due, quasi tutti nel girone di ritorno con Sottil

12 reti: Bajic (Ascoli)

11 reti: Ciofani (Cremonese), La Mantia (Empoli), Novakovich (Frosinone), Diaw (Monza), Valoti (Spal), Meggiorini (Vicenza)

10 reti: Aramu (Venezia)

9 reti: Garritano (Chievo), Ciurria (Pordenone)

8 reti: Sabiri (Ascoli), Proia e Gargiulo (Cittadella), Gliozzi (Cosenza), Stepinski e Mancosu (Lecce), Frattesi (Monza)

7 reti: Donnarumma (Brescia), Strizzolo (Cremonese), Ryder Matos (Empoli), Mazzocchi (Reggiana), Paloschi (Spal)

6 gol: Dionisi (Ascoli), Bjarnason e Jagiello (Brescia), Mancosu (Entella), Pablo Rodriguez (Lecce); Balotelli, Dany Mota e Gytkjaer (Monza), Gucher e Vido (Pisa), Musiolik (Pordenone), Montalto e Folorunsho (Reggina)

5 gol: Ndoj (Brescia), Canotto e De Luca (Chievo), Baldini e Ogunseye (Cittadella), Tremolada e Carretta (Cosenza), Valzania e Gaetano (Cremonese), Bajrami (Empoli), Parzyszek (Frosinone), Pettinari (Lecce), Boateng (Monza); Dessena, Ceter e Galano (Pescara), Mazzitelli (Pisa), Varone (Reggiana), Rivas e Liotti (Reggina); Anderson, Gondo e Djuric (Salernitana), Salvatore Esposito (Spal), Maleh (Venezia)

4 gol: Dordevic, Mogos e Obi (Chievo); Olivieri, Haas e Moreo (Empoli), Palombi (Pisa), Zammarini (Pordenone), Denis (Reggina), Bogdan (Salernitana), Espeto e Di Francesco (Spal), Cappelletti e Dalmonte (Vicenza)

3 gol: Ciciretti e Margiotta (Chievo); Beretta, D’Urso, Tsadjout e Tavernelli (Cittadella), Buonaiuto (Cremonese), Stulac (Empoli); Koutsoupias, Brunori, Schenetti e De Luca (Entella), Ciano e Iemmello (Frosinone); Majer, Maggio e Henderson (Lecce), Carlos Augusto e Barillà (Monza), Busellato e Maistro (Pescara), Sibilli e Marsura (Pisa), Butic (Pordenone), Menez (Reggina), Casasola e Kupisz (Salernitana), Castro (Spal): Sebastiano Esposito, Ceccaroni, Cringoj e Fiordilino (Venezia); Giacomelli, Jallow, Gori, Longo e Da Riva (Vicenza)

2 gol: Spalek, Bisoli, Van de Looi, Mangraviti e Ragusa (Brescia); Giaccherini, Fabbro, Gigliotti e Bertagnoli (Chievo); Rosafio, Pavan e Benedetti (Cittadella), Bahlouli e Tiritiello (Cosenza); Pinato, Valeri, Celar e Deli (Cremonese), Zurkowski e Ricci (Empoli), Brescianini e Costa (Entella); Szyminski, Maiello, Kastanos, Rhoden e Salvi (Frosinone), Falco e Henderson (Lecce); Bettella, Samprisi, Armellino, D’Alessandro e Maric (Monza); Pepin, Scognamiglio e Bocchetti (Pescara); Birindelli, Caracciolo, Marin e Masucci (Pisa), Barison (Pordenone); Muratore, Kargbo, Laribi, Ajeti, Yao e Radrezza (Reggiana); Bianchi, Situm, Edera e Crisetig (Reggina), Cicerelli (Salernitana), Salamon (Spal); Johnsen, Bocalon e Di Mariano (Venezia); Lanzafame, Nalini, Rigoni, Valentini e Padella (Vicenza)

1 gol: Quaranta, Buchel, Bidaoui, Mosti, Eramo, Saric, Brosco, Cangiano, Kragl, Pucino e Cavion (Ascoli); Cistana, Labojko, Mateju e Papetti (Brescia); Margiotta, Rigione, Leverbe, Di Gaudio e Palmiero (Chievo); Donnarumma, Frare, Cissè, Iori, Branca, Ghiringhelli e Adorni (Cittadella); Crecco, Trotta, Sciaudone, Corsi, Bittante, Kone e Baez (Cosenza); Colombo, Nardi, Baez, Castagnetti, Terranova e Jaroszynski (Cremonese); Casale, Parisi e Romagnoli (Empoli); Alejandro Rodriguez, Dragomir, Pellizzer, Cardoselli e Poli (Entella); Zampano, Ariaudo, Brighenti, Capuano, Brignola e Tabanelli (Frosinone); Adjapong, Bjorkengren, Tachtsidis, Meccariello, Calderoni, Dermaku e Paganini (Lecce); D’Errico, Scaglia, Paletta, Barberis e Colpani (Monza); Odgaard, Capone, Memushaj e Vokic (Pescara); De Vitis, Siega, Mastinu, Belli, Lisi e Soddimo (Pisa); Falasco, Scavone, Berra, Misuraca e Morra (Pordenone); Ardemagni, Libutti, Costa, Rozzio, Zamparo e Martinelli (Reggiana); Lafferty, Cionek, Bellomo e Di Chiara (Reggina); Veseli, Aya e Capezzi (Salernitana); Floccari, D’Alessandro, Okoli, Segre, Tomovic, Murgia e Mora (Spal); Mazzocchi, Svoboda, Modolo e Karlsson (Venezia); Pasini, Zonta, Vandeputte e Marotta (Vicenza)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X