facebook rss

Marche e Azerbaijan,
prove di collaborazione

LA VISITA nella sede della Regione dell’ambasciatore Mammad Ahmadzada. Il governatore Acquaroli: «Seppure con i limiti imposti dalla pandemia, cercheremo di sviluppare questa amicizia tra i nostri due popoli»

In visita istituzionale nella sede della Regione, l’ambasciatore della Repubblica dell’Azerbaijan in Italia, Mammad Ahmadzada, è stato ricevuto dal presidente Francesco Acquaroli.

Ahmadzada e Acquaroli

«Seppure con i limiti imposti dalla pandemia, cercheremo di sviluppare questa amicizia tra i nostri due popoli -spiega Acquaroli-. Come l’Azerbaijan, anche le Marche sono un territorio che tende a sorprendere, rappresentiamo una bella scoperta sono molteplici punti di vista. Ci piace crederlo, raccontarlo e, soprattutto, lavorare per affermarlo sul mercato turistico. Marche e Azerbaijan possono creare le interazioni per possibili percorsi comuni».

Nel corso di un colloquio cordiale sono stati affrontati temi di reciproco interesse.

«Siamo un Paese non molto grande, da un punto di vista di espansione territoriale, ma siamo un Paese da vedere e scoprire -dice l’ambasciatore-. Sarebbe di reciproco interesse trovare punti comuni di collaborazione. Il modello dei distretti marchigiani, soprattutto nel calzaturiero, potrebbe essere molto interessante per noi e foriero di sviluppi economici estremamente positivi».

L’Azerbaijan è tra i principali fornitori di petrolio per l’Italia e, a breve, anche per il gas naturale, con la messa in opera del Corridoio meridionale. La collaborazione va oltre il settore energetico, con numerose società italiana operative nel Paese: il valore dei contratti, riferiti all’ultimo triennio, tocca quota 10 miliardi di euro. Nel corso dell’ultima visita di Stato, effettuata, a inizio 2020, dal presidente Ilham Aliyev, sono stati firmati 28 accordi di partenariato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X