facebook rss

Beccata una coppia di ladre:
una è in carcere, l’altra è stata allontanata

SAN BENEDETTO - La Polizia le ha sorprese in viale De Gasperi dove hanno tentato di disfarsi di arnesi con cui compivano gli scassi. Sono di etnia rom, specializzate in furti in appartamento. Su una pendeva un ordine di carcerazione di 2 anni e 8 mesi. Determinante la segnalazione dei cittadini

Poliziotti del Commissariato di San Benedetto hanno intercettato due donne la cui presenza in uno stabile del centro aveva fatto insospettire chi ha poi deciso di rivolgersi alla Polizia.

Sospetto che si è rivelato determinante e che deve essere da esempio. I cittadini su questo fronte vengono ripetutamente invitati dalle forze dell’ordine a non esitare a rivolgersi loro, anche al minimo sospetto. E’ quello che è accaduto stavolta.

Le donne, entrambe di etnia rom, sono state intercettate in viale De Gasperi. Una delle due, alla vista della Polizia, ha tentato di disfarsi di un involucro dentro al quale c’erano due cacciaviti. L’altra aveva addosso tipici oggetti usati per effrazioni e scassi.

Portate in Commissariato e denunciate, è stato appurato che le due avevano numerosi precedenti penali riguardanti furti in abitazione. A carico di una delle è emerso anche un ordine di carcerazione di 2 anni e otto mesi emesso dalla Procura della Repubblica di Pescara per alcuni furti in abitazione compiuti nella città abruzzese .

La donna è stata trasferita al carcere femminile di Teramo. Nei confronti della sua compagna il questore di Ascoli ha emesso un provvedimento di “divieto di ritorno” a San Benedetto del Tronto. Quando uscirà dal carcere, lo stesso provvedimento di allontanamento vale anche per l’altra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X