Quantcast
facebook rss

«Mi manda il parroco, poi paga lui»
Sgraffigna i vestiti e scompare

ASCOLI - La truffa in un negozio del centro. Un uomo sulla sessantina, spigliato e simpatico, si è presentato su "mandato" di un sacerdote. Che però non ne sapeva nulla. Risultato: 120 euro di abbigliamento rubato
...

«Mi servono urgentemente dei vestiti perché devo partire, mi manda il parroco, per il pagamento ci pensa lui più tardi».

Il centro di Ascoli

Con questa frase, ovviamente pronunciata con tanto di nome del sacerdote (che per una questione di privacy omettiamo), un signore di circa 60 anni ha truffato un negozio del centro, portando via circa 120 euro di capi d’abbigliamento, qualche giorno fa.

Una cifra non elevata, si dirà, ma il modus operandi dell’uomo, simpatico, spigliato e perfettamente in parte, lascia molti sospetti. Dal racconto della commessa, infatti, emerge come la persona fosse a conoscenza del rapporto di amicizia che lega la donna allo stesso sacerdote, facendo leva proprio su questo per sgraffignare e poi darsela a gambe.

Dopo un paio di giorni di attesa, però, la negoziante ha chiesto lumi al parroco, che da parte sua è completamente caduto dalle nuvole.

«Ma io non ho mandato nessuno…», ha risposto incredulo – anche lui – alla donna. Certificando di fatto il compimento del raggiro.

D’altronde, e non stupisce, ci sono da sempre persone che fanno leva sulla nomea di chi compie buone azioni, soprattutto in un periodo come quello attuale dove in molti vivono difficoltà economiche, per raggiungere il proprio obiettivo.

Il monito è sempre lo stesso: fare attenzione, a maggior ragione quando si presentano situazioni inedite e per certi versi strane.

Lu. Ca. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X