Quantcast
facebook rss

Porto d’Ascoli, il sogno è realtà:
Serie D conquistata
nella finalissima playoff (0-1)

CALCIO DILETTANTI - Traguardo storico per la compagine biancoceleste, che batte di misura la Forsempronese grazie al gol decisivo del solito Napolano. Nel finale Testa para un rigore e scoppia la festa dopo il triplice fischio. I complimenti del sindaco Piunti
...

La festa del Porto d’Ascoli nel post partita

 

di Salvatore Mastropietro

Porto d’Ascoli in Serie D per la prima volta nella sua storia. È questo il verdetto della finalissima playoff del campionato di Eccellenza disputata oggi, domenica 20 giugno, sul campo neutro dello Stadio “Carotti” di Jesi. Contro la Forsempronese gli uomini di Davide Ciambelli coronano nel migliore dei modi una cavalcata iniziata lo scorso 10 aprile in cui non sono mancate difficoltà.

Giordano Napolano e il presidente Massi

A decidere la partita, condizionata dal caldo e dalla paura di perdere, è stato l’uomo più rappresentativo di tutti i 22 in campo, ovvero Giordano Napolano. Dopo un inizio senza grosse emozioni, ci ha pensato proprio l’attaccante ex Sambenedettese a battere il portiere avversario Piagnerelli con un preciso diagonale sullo scadere della prima frazione di gioco.

Davide Ciambelli, tecnico del Porto d’Ascoli

Nel secondo tempo, dopo un paio di occasioni fallite, i biancocelesti hanno beneficiato della superiorità numerica per via di un’espulsione per proteste comminata all’attaccante degli urbinati Pagliardini. Nonostante l’uomo in più il Porto d’Ascoli ha rischiato grosso nel finale, soprattutto al minuto 80 in occasione di un calcio di rigore concesso per un fallo di mano. L’esperto portiere Testa, però, si è preso la scena respingendo abilmente il tentativo dal dischetto di Procacci.

Dopo la grande sofferenza finale, il triplice fischio dell’arbitro Sabbouh ha fatto scoppiare la festa. Per la società del presidente Vittorio Massi, che nei mesi di stop del campionato si era dimostrata la più decisa a ripartire, è un traguardo a dir poco storico, raggiunto dopo diverse stagioni di sacrifici, investimenti e programmazione.

Al Porto d’Ascoli anche i complimenti del sindaco di San Benedetto, Pasqualino Piunti: «Tutta la città è orgogliosa dello splendido traguardo conquistato dal Porto d’Ascoli. Una società sana e attenta ha saputo costruire con equilibrio e lungimiranza le condizioni per questa storica promozione un Serie D. Come ha fatto finora, l’amministrazione comunale è pronta a fare la sua parte per sostenere la dirigenza del Porto d’Ascoli nel programmare i nuovi entusiasmanti impegni che la attendono».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X