Quantcast
facebook rss

Sisma, sottoscritto
il protocollo di legalità

ASCOLI - Summit con il prefetto Carlo De Rogatis. Presenti il commissario Giovani Legnini, Paolo Giovanni Grieco del Ministero dell'Interno. Hanno firmato anche Area Vasta 5, Inps, Inail, Confartigianato, Cna, Cassa edile, Scuola edile, Ance e sindacati
...

 

Nella Prefettura di Ascoli si è tenuto un incontro nel corso del quale è stato sottoscritto il Protocollo di legalità relativo alle attività di ricostruzione post sisma 2016. Si rafforzano così ulteriormente i presidi di legalità nel processo di ricostruzione, al fine di garantire lavoro, salute, sviluppo del territorio e risorse pubbliche impiegate per la loro totalità nell’economia reale.

Il protocollo sarà applicato a tutti i cantieri della ricostruzione pubblica e privata e punta a prevenire fenomeni come il lavoro nero o grigio, il dumping contrattuale, i fenomeni elusivi, la concorrenza sleale, l’evasione contributiva e i fenomeni infortunistici.

E’ stato sottoscritto alla presenza del prefetto di Ascoli Carlo De Rogatis, del commissario straordinario Giovanni Legnini e di Paolo Giovanni Grieco, delegato del direttore della struttura di Missione antimafia sisma del Ministero dell’Interno.

Hanno partecipato, in qualità di sottoscrittori, i referenti dell’Ispettorato territoriale del lavoro, dell’Agenzia regionale sanitaria prevenzione e promozione della salute nei luoghi di vita e di lavoro, del Dipartimento di prevenzione di Area Vasta 5, del coordinamento regionale Sicurezza cantieri, Inps, Inail, Cassa Edile, Ente Scuola Edile, i sindacati Fenea Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, l’Associazione nazionale costruttori edili (Ance), Confartigianato Imprese e Confederazione dell’artigianato e della piccola e media impresa (Cna).

Nel corso dell’incontro è stata sottolineata l’importanza dello strumento che, senza pregiudicare la celerità della ricostruzione, risponde all’esigenza di intercettare possibili infiltrazioni criminali  e di assicurare la sicurezza di tutti i lavoratori impiegati nei cantieri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X