Quantcast
facebook rss

Quintana, dopo le prove
dei figuranti tutto è pronto
per la tenzone

ASCOLI - Si sono svolte al Campo dei Giochi tra suggerimenti e raccomandazioni per il rispetto dei protocolli anti covid. Le novità della "sciamata" scaglionata, delle note del "Silenzio", dell'esibizione dei cavalieri dell'Esercito, della consegna di un riconoscimento al direttore generale di Area Vasta 5 
...

Le prove dei figuranti di ieri sera

 

di Andrea Ferretti

 

Si sono svolte le prove dei figuranti per la Quintana di luglio. Si sono svolte come sempre al Campo dei Giochi, stavolta a porte chiuse, cioè senza pubblico. In tribuna solo il presidente del Consiglio degli Anziani, Massimo Massetti. 

A dirigerle il coreografo Mirko Isopi che ha ripetuto a tutti le raccomandazioni già più volte esternate a consoli, caposestieri e coordinatori di corteo. Tutti dovranno attenersi a quanto predisposto dall’Ufficio Quintana, cioè dall’Amministrazione comunale, cioè dalle linee guida del Governo.

Nel dettaglio, i figuranti hanno fatto il loro ingresso dal cancello di via delle Terme, mai usato prima dal corteo che, invece, sabato sera lo oltrepasserà per entrare nel Campo dei Giochi. Lo farà, però, percorrendo il corridoio alle spalle delle tribunette in ferro del lato est per poi fare il suo ingresso dalla tradizionale “Porta del Cassero” (lato sud) ed effettuare il giro passando sotto le tribunette riservate a Magnifico Messere e Magistrature e assestandosi in  mezzo al campo negli spazi loro assegnati.

E’ stata anche effettuata la prova della “sciamata” che avverrà in maniera scaglionata – un Sestiere alla volta, senza correre – con 25 dei 60 figuranti di ogni Sestiere che si sistemeranno sui soliti gradoni lato sud e 35 che prenderanno posto sulle tribunette in ferro lato est.

Diverse dunque le novità, ma la più rilevante è il “carosello” dei 18 cavalieri dell’Esercito che faranno il loro ingresso in campo al termine della terza tornata ed avranno a disposizione alcuni minuti. Poi la proclamazione del vincitore con l’assegnazione del Palio che passerà come sempre dalle mani del Magnifico Messere a quelle del console del Sestiere vincitore.

Oltre a questi 18 cavalli e a quelli a disposizione dei cavalieri giostranti, quella di sabato è una Quintana che vedrà la presenza di altri cavalli: quelli montati da alcune caratteristiche figure dei Sestieri, i 4 dei Carabinieri, i 2 della Polizia di Stato, i 2 della Polizia Municipale, con tutti e otto i cavalieri in alta uniforme. Per una sera, insomma, sembrerà di stare in un vero e proprio ippodromo. Non solo, ma da stasera, giovedì 8 luglio, nelle strade del centro di Ascoli sarà presente la quadriglia del “4° Reggimento Carabinieri a cavallo” di Roma che poi sfilerà in corteo sabato sera.

Nel consueto cerimoniale troveranno spazio anche le note del “Silenzio”, suonato dalle chiarine del Gruppo comunale, e la consegna di un riconoscimento della Quintana a Cesare Milani, direttore generale di Area Vasta 5, in rappresentanza di tutto il personale sanitario che da un anno mezzo, tra mille difficoltà, lavora in prima linea 24 ore su 24 per combattere e cercare di debellare la pandemia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X