Quantcast
facebook rss

I controlli su territorio
finiscono con due arresti:
a Montemonaco e Castel di Lama

LE OPERAZIONI hanno visto impegnati i Carabinieri delle locali Stazioni. In manette un 35enne di origine romene, ricercato in Europa, ed un 63enne lamense. Ecco com'è andata
...

 

Due arresti nel Piceno: questo il bilancio dell’attività investigativa condotta dai Carabinieri del Comando provinciale di Ascoli e delle Stazioni periferiche.

A Montemonaco è stato rintracciato ed ammanettato un 35enne di origini romene, colpito da un mandato di arresto europeo, emesso dalle autorità romene. La condanna prevede un anno e quattro mesi di reclusione per reati contro il patrimonio commessi nel 2015 in Romania. L’uomo, dopo l’identificazione e le formalità di rito, è stato accompagnato al carcere di Marino del Tronto, a disposizione della Magistratura.

A Castel di Lama, durante un servizio di controllo del territorio, i militari della locale Stazione hanno arrestato un 63enne del posto. Dal controllo a cui è stato sottoposto è emerso che a suo carico vigeva un provvedimento di carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Ancona. Deve scontare due anni di reclusione per reati riguardanti gli stupefacenti, commessi a Castel di Lama nel 2013. L’uomo è ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Le due operazioni si sono concluse a seguito di attività di pattugliamento attento del territorio, con posti di controllo disposti sia sulle vie di maggiore comunicazione che attraversano la provincia che sulle strade meno trafficate in collina. Lo scopo è quello di intercettare persone attenzionate nell’ambito di indagini ma anche di  prevenire i comportamenti pericolosi alla guida.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X