Quantcast
facebook rss

Latitante, non resiste al richiamo
della Quintana: la Polizia
lo riconosce e lo arresta

ASCOLI - Si tratta di un ascolano di 60 anni di Borgo Solestà. In manette anche un pregiudicato di 53 anni, molisano, ma residente a San Benedetto. Si aggirava vicino al centro commerciale 
...

Latitante ascolano non resiste al richiamo della Quintana: la Polizia di riconosce e lo arresta.

E’ accaduto la notte scorsa, proprio durante la tradizionale manifestazione che, dopo un anno di stop a causa della pandemia, è tornata ad animare le vie della città.

Sul 60enne di Borgo Solestà pendeva un provvedimento di reclusione a due anni, per una vecchia rapina, emesso dalla Procura della Repubblica di Ascoli. Sono stati gli agenti della Squadra Mobile, che lo cercavano già da qualche giorno, ad intercettarlo ed a metterlo in manette, mentre era intento a seguire corteo e giostra.

In manette – sempre a seguito di un’operazione degli agenti della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Ascoli, anche un pregiudicato, mentre si aggirava nel centro commerciale. L’uomo, 54 anni e originario del Molise ma residente da tempo a San Benedetto, è stato individuato nelle vicinanze de “La Fontana”, a Porto D’Ascoli. Era irrintracciabile da marzo. Fermato, ora dovrà scontare la pena pari a 1 anno e 2 mesi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X