Quantcast
facebook rss

“Scorfena della settimana”
il portone abbandonato
di via dei Bonaccorsi

ASCOLI - Terza puntata delle brutture e luoghi storicamente degradati della città. Dopo Via Manilia e la Torre del Cucco, "Ascoli Nostra" torna nel cuore del centro storico
...
Terzo “Scorfena della settimana” ad Ascoli. E’ quello che assegna ogni volta l’associazione “Ascoli Nostra”.
Dopo Via Manilia ancora puntellata dal terremoto del 1972 e la Torre del Cucco, è la volta di una preziosa porta in legno a due battenti risalente al XVI secolo che, nella fascia superiore, presenta resti di figure sacre intarsiate: l’Annunciazione, uno stemma e Sant’ Emidio oltre alla scritta ”Sigismundus”.
Una scritta, quest’ultima, che diversi anni fa dette il nome a un negozio di abbigliamento che si trovava proprio lì.
La porta si trova di fronte a Piazza Viola, lungo l’adiacente Via dei Bonaccorsi. Sono decenni che chiede il suo restauro, ma il tempo e l’incuria la stanno inesorabilmente logorando.
Gli intarsi hanno perso gli inserti e la parte inferiore è completamente fradicia. Ormai è al limite di recupero: una testimonianza di disprezzo del patrimonio storico di Ascoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X