Quantcast
facebook rss

San Benedetto Film Fest,
ecco tutti i premiati

SAN BENEDETTO - Cala il sipario sulla quinta edizione che il maltempo ha spostato  al Teatro Concordia
...

 

Gran chiusura per la quinta edizione del “San Benedetto Film Fest”. Alla serata finale, andata in scena (causa maltempo) al Teatro Concordia con la presentazione di Carla Civardi, sono state premiate le opere selezionate dalla giuria: dodici film e tre opere che hanno ricevuto la menzione speciale per il toccante racconto del sisma del 2016, più un film fuori concorso incentrato sul tema della violenza.

Complessivamente sono state duecento le opere giunte per questa edizione 2021. Duecento titoli tra lungometraggi e cortometraggi provenienti da tutto il mondo.

Sul palco, a premiare, si sono alternati componenti della giuria e del direttivo del Festival (il direttore artistico Marco Trionfante e il presidente dell’associazione Cosimo Guadalupi), il senatore Giorgio Fede, il consigliere comunale Valerio Pignotti e Traiano Ruffo Campanelli.

Il direttivo del Festival è completato da Fabio Varese, Luigi De Scrilli, Giovanni Leanza, Olga Merli e Alfredo Amabili. La giuria tecnica era formata da Alfredo Amabili (regista e attore), Olga Merli (autrice e sceneggiatrice cinetelevisiva), Francesca Spinozzi (post produzione, montaggio e segretaria di edizione), Antonio Falcone (giornalista, critico cinematografico, blogger), Maria Vittoria Guaraldi (esperta in critica giornalistica cinematografica), Eugenio De Angelis (docente universitario di Cinema), Giuseppe Di Caro (docente di Fotografia e fotografo ufficiale dell’Accademia del Cinema Italiano), Andrea Borgomaneri (regista, autore, sceneggiatore), Andrea Giancarli (regista, autore, post produzione), Giovanni Leanza (direttore di produzione), Mauro Vannini (attore e regista teatrale), Alessandra De Flaviis (docente di Lingue e cinefila)

I PREMI

MIGLIO CORTOMETRAGGIO: Inverno (regia di Giulio Mastromauro)

MIGLIOR DOP: U Scantu (Daniele Suraci) – DOP Federico Annicchiarico, Il Prigioniero (Federico Olivetti) – DOP Nicola Cattani

MIGLIOR REGIA: L’invito (fratelli Borruto)

MIGLIOR SCENEGGIATURA: Tropicana (Francesco Romano) – (premio al film in quanto gli sceneggiatori sono 5)

PREMIO SYBILA: My Dolly (Fabio Schifino)

PREMIO PANDEMIC HEROES: Drops of light (Silvia Monga)

PREMIO CINE-INCHIESTA: Abbassa l’Italia (Giuseppe Cacace e Alfredo Fiorillo)

MIGLIOR GIALLO: Colpa del mare (Igor di Giampaolo e Giuseppe d’Angella)

MIGLIOR LUNGOMETRAGGIO: Sassiwood (Antonio Vincenzo Andrisani e Vito Cea), Il diritto alla felicità (Claudio Rossi Massimi)

MIGLIOR PROTAGONISTA LUNGOMETRAGGIO: Remo Girone (Il diritto alla felicità)

MIGLIOR PROTAGONISTA CORTOMETRAGGIO: Christian Petaroscia (“Inverno”, regia di Giulio Mastromauro)

PREMIO PHIROS: L’Italia chiamò (Alessio Di Cosimo)

FUORI CONCORSO: “Catene” di Estella Ondina Sanna, e la partecipazione dell’autore e attore Luigi Terrazzino

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X