Quantcast
facebook rss

“Esplorando Grottammare”,
la città è un album da colorare

L'IDEA di Michele Rosati è diventata una pubblicazione per bambini e non solo. Storia, costumi e tradizioni locali in una guida sui generis tra cacce al tesoro e aneddoti
...

Un album da colorare unito a tante curiosità da scoprire: questo è Esplorando Grottammare, un progetto nato per intrattenere i bambini ma interessante anche per gli adulti appassionati di notizie di storia, costumi e tradizioni locali.

La copertina della guida 

Formato A4, 24 pagine, la pubblicazione, frutto di un lavoro a più mani tra amici di vecchia data, è fresca di stampa e in distribuzione gratuita in questi giorni in moltissimi esercizi commerciali della città.

Ideatore e autore è il grottammarese Michele Rosati, dipendente in forze all’ufficio cultura del Comune.

«L’opera nasce da molto lontano -spiega-. Ho sempre avuto un amore viscerale per la mia città, la sua storia e le sue tradizioni. Fin da giovanissimo, leggo e rileggo qualsiasi pubblicazione di storia locale assorbendone ogni informazione possibile, sempre pronto a tirar fuori alla prima occasione».

Era poco più che adolescente quando Rosati inizia a guidare i turisti su e giù per Grottammare.

«Verso la fine degli anni ’90 ho fatto da guida alla Mangialonga – Suve e cala pè llè Grotte, una passeggiata enogastronomica memorabilmente organizzata e coordinata dal compianto Antonio Casilio -aggiunge-. Nei tanti chilometri percorsi ogni sera mi divertivo a raccontare aneddoti, descrivere monumenti o ricordare eventi storici. Grazie al mio lavoro poi, ho avuto modo di approfondire molte di quelle informazioni. Con il primo lockdown, ho riordinato le idee (e gli appunti) e ho iniziato a pubblicare su Facebook notizie e curiosità sui monumenti o sui luoghi simbolo della Città, intitolando la mia rubrica quotidiana #LaGrottammareNascosta».

Michele Rosati

«Nel secondo lockdown, ho passato intere giornate a colorare album con mia figlia di due anni ed è proprio in uno di quei momenti, mentre la vedevo colorare Bing, che ho pensato a come sarebbe stato bello farle colorare alcuni luoghi della città -ricorda ancora-. E così mi sono messo subito a progettare una piccola guida di Grottammare per bambini, pensando a uno strumento nuovo che potesse essere utile a tutti, a chi conosce la città e a chi magari a Grottammare ci viene per la prima volta. Ho provato a spingermi oltre il normale album da colorare inventando delle piccole attività da fare di fronte a questo o quel monumento o una piccola caccia al tesoro tra le vie del paese alto».

Nel gruppo di lavoro due disegnatori, Giacomo Paolini e Marta Massacci, il grafico Marco Mignini e il presidente dell’associazione “Presepe Vivente” Fabrizio Rosati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X