Quantcast
facebook rss

Consiglio comunale,
120.000 euro per la viabilità
La Ciip illustra
gli interventi sul Tesino

OFFIDA - I fondi destinati alla strada "San Venanzo" e all’integrazione degli interventi su strada della Grifola e su via 1° Maggio. Investimenti di 3 milioni e mezzo di euro per l'impianto di depurazione sul torrente
...

Nella seduta del 29 luglio il Consiglio comunale di Offida sia l’assestamento generale di bilancio che il rendiconto della gestione 2020 riallineato a seguito della certificazione, prevista dalle norme, delle poste finanziarie connesse allo stato di emergenza pandemica.

Il Comune di Offida

La variazione ha, tra l’altro, determinato un sostanzioso finanziamento, 120.000 euro con l’utilizzo di parte dell’avanzo libero di Amministrazione, per interventi straordinari sulla viabilità: in particolare i fondi saranno destinati a interventi sulla strada “San Venanzo” in contrada Tesino, all’integrazione degli interventi su strada della Grifola e su via 1° Maggio.

«Uno stanziamento dall’avanzo libero importante che ci consentirà di realizzare e completare interventi sulla viabilità con problematiche esistenti da tempo; alcuni interventi, in particolare quelli su via 1° Maggio, sono in corso e i fondi ulteriori ne consentiranno una ancora migliore definizione -dichiara il sindaco Luigi Massa – . I lavori per la Grifola, già finanziati per 100.000 euro ora integrati, inizieranno entro settembre ed entro l’autunno sistemeremo anche San Venanzo che mostra in diversi tratti dissesti importanti».

Il Consiglio ha anche provveduto a rinominare il cda della casa di riposo e residenza protetta “Forlini”: si tratta di Quinto Mensietti, Domiziana Acciarri e Pietro Simonetti, e due nuovi rappresentanti del Consiglio in seno al cda dell’Opera Pia Bergalucci: sono risultati eletti il dottor Valerio Castellucci e la dottoressa Giuseppina Ciotti.

Il sindaco in apertura di seduta ha dato risposta a un’interrogazione del gruppo di minoranza circa le criticità presenti sul fiume Tesino ed in particolare su quelle gestionali dell’impianto di depurazione di Santa Maria Goretti, di proprietà Ciip.

Nel suo intervento ha evidenziato il percorso condiviso con tutti gli enti e strutture interessate promosso da tempo e che ha condotto alla definizione di azioni correttive gestionali e strutturali sull’impianto che saranno realizzate da Ciip  con investimenti di 3 milioni e mezzo di euro. Presenti all’assise il presidente della Ciip Giacinto Alati, il direttore Gianni Celani ed il responsabile della depurazione Claudio Carini, che hanno illustrato il programma di interventi di miglioramento gestionale in parte già attuati. Hanno inoltre confermato che il 24 agosto avrà luogo l’apertura delle buste per l’assegnazione della prima tranche di lavori, importo di circa 800.000 euro, che si avvieranno a settembre ed un ulteriore programma per oltre 2 milioni e mezzo di euro, da realizzare nei prossimi due anni, su cui torneranno a relazionare.

Inquinamento sul fiume Tesino, arrivano oltre 3 milioni di euro


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X