Quantcast
facebook rss

La tragedia di Fonte di Campo:
la vittima è Pippo D’Angelo
del famoso negozio di alimentari

ASCOLI - E' lui ad aver avuto l'incidente con il trattore metre stava effettuando dei lavori sui suoi terreni che circondano la casa dove viveva. Padre e nonno affettuoso, aveva compiuto da poco 70 anni. In lutto il mondo del commercio. Tanti messaggi di cordoglio
...

Giuseppe “Pippo” D’Angelo (foto dalla pagina facebook dell’Antica Macelleria Petrucci)

 

di Andrea Ferretti

 

E’ Giuseppe D’Angelo, conosciuto da tutti come Pippo la vittima dell’incidente avvenuto nelle campagne di Fonte di Campo ieri sera, domenica 1 agosto, intorno alle ore 19,30.

Davanti alla vetrina di Pippo c’è sempre la famosa scritta in dialetto ascolano “Nu ciavem’ tutte”

Pippo era da tanti anni il titolare del famoso negozio di generi alimentari di via D’Ancaria, un luogo dove era possibile trovare specialità uniche (salumi e formaggi su tutti), non solo del territorio, spesso meta anche di turisti che lì, a due passi da Piazza del Popolo, non mancano di certo.

Famoso il cartello davanti all’ingresso dove lui aveva scritto “Nu ciavem’ tutte”. Negli anni era diventato l’emblema della sua attività. Uno slogan che rimarrà nel cuore di tutti coloro che lo hanno conosciuto e gli hanno voluto bene.

Il suo negozio aveva l’etichetta di “locale storico”, una peculiarità di cui Pippo andava fiero e molto orgoglioso. Ampi servizi su Pippo e il suo negozio sono stati pubblicati negli anni su quotidiani nazionali e riviste specializzate.

Pippo, che aveva da poco compiuto settant’anni, amava il suo lavoro e la sua famiglia (le figlie, i nipoti), ma amava anche trascorrere ore nella sua campagna, a pochi chilometri dal centro abitato, dove si rifugiava appena poteva per svolgere anche dei piccoli lavori nei terreni di sua proprietà.

Anche per questo, nella sua bottega non era difficile trovare frutti che lui stesso coglieva dai suoi alberi per portarli ai suoi clienti.

Quando è scattato l’allarme sul posto sono arrivati l’ambulanza del 118 e una squadra dei Vigili del fuoco di Ascoli. Poi anche la Polizia che ha constatato come l’incidente fosse avvenuto per cause accidentali.

Messaggi di cordoglio stanno giungendo alla famigli da ogni parte. Emblematico quello postato sulla propria pagina facebook dall’Antica Macelleria Petrucci: “Via D’Ancaria non sarà più la stessa senza di te ma proveremo a farla sorridere tutti i giorni nel tuo ricordo”.

E’ davvero un duro colpo. Ad Ascoli è in lutto il mondo del commercio. E non solo quello. A Pippo volevano bene davvero in tanti.

Serranda tristemente abbassata al negozio di Pippo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X