Quantcast
facebook rss

Porto San Benedetto, Assenti e Albano:
«Risultato del lavoro del governatore»

I DUE ESPONENTI di Fratelli d'Italia interviene di nuovo sul Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) porti. La replica del consigliere regionale e della deputata alle affermazioni di Giorgio Fede, senatore del Movimento 5 Stelle 
...

Il porto di San Benedetto

 

«Meravigliano le affermazioni del senatore del Movimento 5 Stelle, Giorgio Fede, che vorrebbe far credere ai cittadini che lo storico risultato di 18,5 milioni di euro, ottenuto dal presidente Acquaroli per il porto di San Benedetto, sia merito dell’ex premier Conte».

Andrea Assenti

Sulla questione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) porti, il consigliere regionale Andrea Assenti e la deputata Lucia Albano, entrambi sambenedettesi ed entrambi esponenti di Fratelli d’Italia, replicano alle dichiarazioni del loro concittadino, senatore pentastellato.

«Ricordiamo a Fede che i cittadini non hanno l’anello al naso e sanno bene che nella prima ripartizione dei fondi del Pnrr per i porti, a causa della pessima gestione firmata centrosinistra, su un totale di 2,8 miliardi, all’autorità portuale di Ancona sarebbero andati solo 20 milioni di cui nessun centesimo per il porto di San Benedetto, che non era minimamente contemplato. Solo grazie alla dura presa di posizione del presidente Acquaroli e della giunta regionale marchigiana, nel nuovo riparto sono stati moltiplicati i fondi e destinati 18,5 milioni al porto di San Benedetto, con i quali si potranno finalmente risolvere anche  gli annosi problemi del dragaggio e della cassa di colmata».

Lucia Albano

«Non sono certo meriti ascrivibili a Giuseppe Conte dunque, come invece il senatore Fede ha tentato maldestramente di affermare. Fratelli d’Italia si conferma dunque anche in questo caso, grazie al presidente Acquaroli che guida le Marche, forza di buon governo del territorio, a tutela degli interessi e dei diritti dei cittadini e degli operatori del mare. Se di fronte ai grandi risultati di chi amministra, una forza politica che sul territorio è all’opposizione fa fatica a gioire, dispiace, ed il Senatore ha perso l’occasione di evitare di fare una brutta figura. Ma, si sa, un bel tacer non fu mai scritto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X