Quantcast
facebook rss

Improvvisa morte
di Vladimir Mendelssohn:
icona internazionale
della musica, protagonista
di “ascolipicenofestival”

ASCOLI - Si sarebbe dovuto esibire in città a settembre, in tre concerti. Alloggiava sempre all'Hotel Guiderocchi e amava le olive ripiene all'ascolana e le crostate. E' morto nella sua casa, in Olanda. Aveva 71 anni
...

 

Vladimir Mendelsshon

 

Ascolipicenofestival piange un altro dei suoi musicisti storici dopo la perdita, l’anno scorso, del fondatore Michael Flaksman. E’ deceduto in Olanda, nella sua residenza, il violista Vladimir Mendelssohn, 71 anni, nato in Romania, icona della musica internazionale, da sempre protagonista e amico del Festival internazionale di musica di Ascoli.

Vladimir Mendelsshon con Emanuela Antolini presidente di ascolipicenofestival

Anche quest’anno, a settembre, si sarebbe dovuto esibire ad Ascoli in tre concerti. Amava particolarmente il capoluogo piceno dove contava molti amici. Con il pubblico sapeva intrattenere un rapporto di enorme simpatia. Amava le olive ripiene e le crostate.

Ogni volta voleva alloggiare nell’Hotel Guiderocchi, sempre nella stessa stanza. Era un grande musicista e un grande maestro. Suonare con lui, per affermati artisti o giovani talenti, era un privilegio. Improvvisamente le sue condizioni sono precipitate. Il male ha preso il sopravvento. Anche in Italia era molto conosciuto e apprezzato.

Ha suonato con i più importanti musicisti della scena internazionale nei più prestigiosi teatri e sale da concerto del mondo. è stato docente anche al Conservatorio di Parigi. Era il direttore artistico del Kuhmo Chamber Music, Festival finlandese, dove anche quest’anno si era recato a luglio e dove si era sentito male.

Incredulità, sgomento, dolore, tra i soci dell’associazione culturale “ascolipicenofestival e tra tutti coloro che lo conoscevano.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X