Quantcast
facebook rss

Impatto auto-scooter sulla Mezzina, muore una donna di 60 anni (Le foto)

E' ACCADUTO nel territorio comunale di Fermo. La vittima viaggiava sul due ruote insieme a un uomo che è stato trasportato al Pronto Soccorso dell'ospedale di Fermo. Per lei non c'è stato nulla da fare. Sono intervenuti le ambulanze della Croce Gialla Montegranaro e della Croce Azzurra Sant'Elpidio a Mare, i Vigili del fuoco e i Carabinieri
...

 

di Giorgio Fedeli e Simone Corazza

 

(foto Simone Corazza)

 

Tragedia questa sera, giovedì 26 agosto, lungo la strada provinciale Mezzina dove una donna di 60 anni ha perso la vita a seguito di un drammatico incidente stradale che ha visto coinvolti uno scooter e un’auto. I sanitari hanno cercato in ogni modo di rianimarla, ma purtroppo per lei non c’è stato nulla da fare.

Erano da poco passate le 20,30 quando lungo la Mezzina, in territorio comunale di Fermo, all’incrocio che conduce a Montegranaro, sono entrati in collisione un’auto con a bordo due persone e uno scooter. Da accertare dinamica e responsabilità.

Le due persone in sella allo scooter, un uomo e una donna, sono stati sbalzati dal sellino per poi cadere rovinosamente sull’asfalto. L’uomo è rimasto sempre cosciente ed è stato trasportato al Pronto Soccorso dell’ospedale “Murri di Fermo” dalla Croce Azzurra di Sant’Elpidio a Mare. Non è in gravi condizioni.

Per la donna che viaggiava con lui, invece, non c’è stato nulla da fare. I sanitari, allertati dalla centrale 118 e intervenuti sul posto insieme all’ambulanza dell’Azzurra, ovvero i sanitari della Croce Gialla Montegranaro e l’automedica della stessa Croce Azzurra, hanno provato in ogni modo a rianimarla. Un massaggio cardiaco durato circa 40 minuti. Ma è stato tutto inutile.

Sono intervenuti anche i Vigili del fuoco di Fermo e una pattuglia del Radiomobile dei Carabinieri di Fermo. Ai militari dell’Arma il triste compito di ricostruire la dinamica del sinistro.

La strada è stata chiusa alla circolazione per agevolare le operazioni di soccorso e consentire i rilievi.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X