Quantcast
facebook rss

Green pass a scuola, rimandata a casa
addetta alla segreteria della “D’Azeglio”:
si è rivolta ad un legale

ASCOLI - La dipendente ha anche reagito "male" all'invito a lasciare l'istituto da parte della preside Valentina Bellini, tanto che ne è nata una discussione e sono intervenute le forze dell'ordine
...

La scuola “D’Azeglio” di Ascoli

 

Scattano i primi provvedimenti tra i personale scolastico, docente e non, sprovvisto del green pass. E l’applicazione della regola, che ormai tutti conoscono, non sempre viene accolta in maniera tranquilla.

Ad Ascoli è accaduto alla scuola “D’Azeglio” dell’Isc Ascoli centro, dove un’addetta alla segreteria è stata bloccata all’ingresso del posto di lavoro perché sprovvista del certificato verde: non era vaccinata e non aveva esibito il tampone effettuato nelle 48 precedenti.

Una vicenda tutta da chiarire ancora, perché la dipendente, di fronte all’invito a tornare a casa da parte della preside Valentina Bellini, ha reagito “male” al punto che ne è nata una discussione e sono intervenute le forze dell’ordine.

La legge parla chiaro, se la donna non si vaccinerà o non sarà disposta a sottoporsi a tampone ogni 2 giorni, non potrà lavorare con tanto di decurtazione della busta paga.

Nel frattempo l’addetta alla segreteria si è anche rivolta ad un legale.

Green pass a scuolaVerna, Evangelisti e D’Amato: «Nessuna preoccupazione»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X