Quantcast
facebook rss

Samb, parla il tecnico
Massimo Donati:
«Siamo carichi e pronti
per ripartire»

SERIE D - Il tecnico rossoblù: «Era quello che desideravo in tempi non sospetti avevo dato la mia disponibilità anche in Serie D e ringrazio la società per questa riconferma». Ecco i primi nomi per la nuova Samb
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

«Siamo carichi e pronti per ripartire». Queste le prime parole di Massimo Donati , fresco di abilitazione Uefa Pro, dopo il ritorno sulla panchina della Samb.

Mister Donati

«Era quello che desideravo – aggiunge il tecnico friulano – in tempi non sospetti avevo dato la mia disponibilità anche in serie D e ringrazio la società per questa riconferma. Sono in stretto contatto con il direttore sportivo Sabbadini e stiamo già lavorando per allestire una squadra competitiva con il poco tempo che abbiamo a disposizione».

Nell’attesa di conoscere l’epilogo delle vicende rossoblù, Donati era tornato a Dazn per commentare le partite di Serie A e delle coppe europee sulla famosa piattaforma di  sport streaming. «Dazn è una grande famiglia – conclude il tecnico – mi aspettano altre 3 gare da seguire prima di chiudere questa bella esperienza, ma da domenica sera sarò a San Benedetto per continuare a lavorare assieme al mio staff».

Nel frattempo il diesse Sabbadini è al lavoro per costruire la nuova Samb. Il neo dirigente rossoblù sta orientando i suoi obiettivi sugli attaccanti. Diversi i nomi sul suo taccuino. Tra questi Daniele Ferretti e Christian Cesaretti. Ferretti, che può giocare anche centravanti o seconda punta, è stato già accostato alla Samb negli anni passati e può vantare più di 400 partite tra i professionisti con 70 gol segnati. Classe 1986, l’ex Trapani è ora svincolato dopo l’ultima stagione al Ravenna in C (37 presenze e 5 gol) e potrebbe presto ritrovare Sabbadini a San Benedetto. La firma sembra davvero molto vicina.

Il giorno della prima presentazione: c’era anche Porchia

Classe ‘87 Christian Cesaretti, per la serie D sarebbe un altro bel colpo. 350 partite e 60 gol nel curriculum dell’ex Empoli, che con i toscani è stato protagonista anche in B. Pure lui, come Ferretti, può giocare ovunque davanti e l’unico dubbio riguarda le sue condizioni fisiche: Cesaretti, infatti, ha avuto fastidi al ginocchio nella passata stagione, che gli hanno permesso di giocare solo 19 partite tra Paganese e Ravenna, ma senza brillare.

Potrebbe tornare in rossoblù l’esterno Liporace mentre per il reparto arretrato il nome più gettonato sembra essere quello Marco De Vito, difensore centrale classe 1991, che dopo l’esperienza alla Lucchese e sarebbe pronto a scendere in D pur di vestirsi di rossoblù. Il fantasista argentino Chacon, invece, ha firmato per il Gravina sempre in Serie D.

Il compito più arduo che attende il diesse Sabbadini è quello di reperire under che possano fare la differenza in serie D. In tal senso, la Samb  godrà di un termine per potere allacciare contatti con formazioni professionistiche. In serie D dovranno scendere obbligatoriamente in campo quattro under, un 2000, un 2001, 2002 e 2003. In organico ne sono necessari almeno dodici. Ecco, quindi, che Sabbadini sta lavorando per fornire a Donati giovani all’altezza del blasone e degli obiettivi della Samb per il prossimo campionato. Nei prossimi giorni le prime ufficializzazioni di mercato.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X