Quantcast
facebook rss

Contributi per chi assiste
disabili e anziani:
bando per i residenti
nell’Ambito Territoriale Sociale 21

SAN BENEDETTO - Si tratta di 1.200 euro per caregiver e 200 euro al mese come "assegno di cura". Ecco chi può fare domanda: c'è tempo fino al 29 ottobre
...

Contributi per i caregiver ed assegno di cura:  è stato pubblicato il bando per i comuni che ricadono nell’Ambito territoriale sociale 21.
Per caregiver s’intende colui che assiste e si prende cura di un familiare che, a causa di malattia, infermità o disabilità, non è autosufficiente e dunque bisognosi di assistenza.

Ai caregiver assegnatari sarà riconosciuto in questa fase sperimentale un contributo di 1.200 euro, erogati fino ad esaurimento delle risorse assegnate dalla Regione Marche.

Per accedere al contributo è necessario che la persona assistita sia in possesso del riconoscimento della disabilità gravissima, beneficiando anche dell’intervento dell’Ats 21, e che risieda in uno dei Comuni dell’Ambito stesso.
Tra i requisiti inoltre c’è anche il fatto che l’assistenza prestata dal caregiver deve essere continua e svolta presso l’abitazione della persona assistita.
Non possono fare domanda i caregiver di persone che ricevono contributi per l’assistenza a persone affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica, di minori affetti da malattie rare come definite nell’apposita delibera regionale, di persone che ricevono l’assegno di cura.

L’assegno di cura consiste in 200 euro mensili per un anno ed è destinato agli anziani non autosufficienti che permangono nel proprio contesto di vita e di relazioni attraverso interventi di supporto assistenziale gestiti direttamente dai loro familiari, anche non conviventi, o mediante assistenti familiari private in possesso di regolare contratto di lavoro.

Il Comune di San Benedetto, capofila dell’Ats 21

La persona anziana assistita deve aver compiuto i 65 anni di età ed essere stata dichiarata non autosufficiente con invalidità del 100%. L’assegno di cura è alternativo al Servizio di Assistenza Domiciliare (Sad) anziani, all’intervento “Home Care Premium” dell’Inps, all’intervento per disabilità gravissima e al progetto ”Vita indipendente”. Non sono accoglibili le domande di coloro che vivono in modo permanente in strutture residenziali (residenza protetta, Rsa, casa di riposo).
E’ prevista una visita domiciliare dell’assistente sociale dell’Ats 21 per verificare la presenza delle condizioni che consentono la stesura di un Piano Assistenziale Individualizzato (Pai) che darà origine ad un “Patto per l’assistenza domiciliare” che firmeranno Ambito e famiglia o l’anziano stesso.
Per entrambi i bandi le domande dovranno pervenire al Comune di San Benedetto, capofila dell’Ambito Territoriale Sociale 21, entro venerdì 29 ottobre 2021.

Lo sportello dell’Ats 21 è aperto al Comune di San Benedetto lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 13 previo appuntamento. C’è anche uno sportello telefonico a cui ci si può rivolgere chiamando il numero 0735.794341 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X