Quantcast
facebook rss

Problemi con la Sanità?
E’ attivo il “Punto di Incontro”
per i cittadini del Piceno

ASCOLI - E' aperto tutti i giorni (vedi calendario) su iniziativa del Comitato di Partecipazione. Ne fanno parte le associazioni di volontariato del Piceno che operano nel settore socio-sanitario e i dirigenti di Area Vasta 5
...

 

Nel riquadro, Cesare Milani e Maurizio Ramazzotti

 

Uno sportello per i cittadini attivo tutti i giorni, secondo un calendario ben preciso (apri il calendario), in base alle tipologie di problemi: dal 20 settembre è di nuovo attivo il Punto di Incontro con le associazioni di volontariato, si trova al piano terra della palazzina Servizi dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli (vicino all’ufficio Relazioni con il pubblico), per l’Area Vasta 5.

L’iniziativa è promossa, in ragione di un’apposita legge regionale, dal Comitato di Partecipazione presieduto da Maurizio Ramazzotti e che è composto da rappresentanti di 11 associazioni di volontariato operanti nel settore socio-sanitario e da 7 dirigenti di Area Vasta 5.

Nel Punto di Incontro, dove si alternano le associazioni (sono 40 nel Piceno), il cittadino può ottenere informazioni su come affrontare i problemi legati alla Sanità, di qualsiasi genere e che si possono presentare nella vita di ciascuno. Il momento è utile anche per raccogliere suggerimenti e proposte per l’ottimizzazione dei servizi socio-sanitari.
Inoltre il Punto di Incontro permette al cittadino di conoscere le attività di ogni singola associazione, la sua sfera di azione e, inoltre, come il cittadino può ricevere, ma anche dare, il proprio contributo alla collettività.
Punto di Incontro quindi, ma anche di riferimento per gli utenti che possono in questo modo toccare con mano i servizi concreti che erogano i volontari, rivolti in particolar  modo ai pazienti “deboli” che possono aver bisogno di più aiuto e assistenza.

Il Comitato di Partecipazione, che coordina le attività del Punto d’incontro, contribuisce alla programmazione e pianificazione socio-sanitaria, svolge attività di verifica e controllo sulla gestione dei servizi sanitari, monitorizza le condizioni di accesso e di fruibilità dei servizi sanitari.

I rapporti di collaborazione sono mirati anche a realizzare di adeguati meccanismi di informazione delle prestazioni erogate.
Alle sedute del Comitato sono invitati, oltre ai membri eletti, tutte le associazioni dell’assemblea e, inoltre, il Centro Servizi per il Volontariato. A ciascuna seduta vengono poi invitati i referenti dell’Area Vasta in funzione dei punti posti all’ordine del giorno, che viene proposto dal presidente del Comitato, in accordo con le associazioni e validato dal direttore di Area Vasta 5 Cesare Milani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X