Quantcast
facebook rss

Giostre a cavallo: stagione al rush finale,
Luca Innocenzi si conferma numero uno

IN ATTESA dell’ultimo appuntamento del 2021 (Giostra di San Gemini) il cavaliere folignate, che quest’anno ha vinto una Quintana di Ascoli, due a Foligno e la Giostra di Servigliano, è pronto ad assicurarsi per la quarta volta consecutiva il premio “Miglior cavaliere d’Italia”
...

Innocenzi ad Ascoli durante la Quintana di agosto

 

di Andrea Ferretti

 

Nel panorama delle Giostre cavalleresche d’Italia l’ultima in programma si corre domenica 10 ottobre a San Gemini. Dopo un 2020 di “buco” a causa del covid che le ha fermate tutte – tranne Foligno (edizione unica), Servigliano e la Giostra dei Rioni di Olmo (Arezzo) – il 2021 ha riaperto molte piste a cavalli e cavalieri. Di queste gare, frequentate dai fantini più famosi e vincenti del panorama giostresco, qualcuna è stata purtroppo costretta a rinviare di nuovo l’appuntamento. L’emergenza covid ha infatti acuito i problemi organizzativi ed ecco allora che sono nuovamente saltate la Giostra cavalleresca di Sulmona, la Giostra all’anello di Monterubbiano (Fermo), la Giostra dell’Orso di Pistoia, il Palio della Festa d’autunno a Valfabbrica (Perugia).

 

Vincitore a Foligno

LE GARE DEL 2021 – Sono già in archivio quelle più importanti (per numero di spettatori e figuranti e per curriculum e score dei cavalieri partecipanti) come le Quintane di Ascoli e di Foligno che hanno ripresentato entrambe la doppia edizione, come la Giostra del Saracino di Arezzo (una sola edizione anziché le tradizionali due), la Giostra all’anello-Palio di Castel Clementino di Servigliano (Fermo), la Corsa all’anello di Narni (Terni), il Palio del Niballo di Faenza (Ravenna). E mettiamoci pure la Giostra di Simone di Montisi (Siena) e il Palio delle Contrade di San Secondo Parmense (Parma).

Vincitore a Servigliano

E’ un 2021 che ha già incoronato Luca Innocenzi come cavaliere numero uno. A fargli ombra un folignate come lui, l’eterno rivale Massimo Gubbini che alla Quintana di Ascoli di agosto ha strabiliato a suon di record, ma che non è poi stato all’altezza nelle successive sfide per imprecisioni e sfortuna (infortunio al cavallo alla Rivincita di Foligno). Alla soglia del 40 anni, Innocenzi ha vinto la Quintana di luglio ad Ascoli (14° successo, record rafforzato) ed entrambe le Quintane di Foligno dove, con 10 successi, insidia big storici come Paolo Margasini (11) e la coppia Marcello Formica-Paolo Giusti (12). Per non farsi mancare niente, Innocenzi ha vinto anche a Servigliano conquistando il settimo successo che lo pone alle spalle dei due recordman Emilio Mordente e Gianfranco Ricci (8).

 

“Miglior cavaliere d’Italia” 2017 ad Ascoli

VERSO IL POKER – Che Innocenzi sia uno dei migliori cavalieri di sempre di Giostre, Palii e Quintane lo conferma il fatto che si assicurerà ancora una volta il premio “Miglior cavaliere d’Italia”, ideato e portato avanti da Roberto Parnetti di Arezzo il quale ogni anno organizza la cerimonia in una città che ospita una rievocazione storico-cavalleresca. Il Premio è giunto alla sua quarta edizione e contempla Giostre storiche e non. Innocenzi lo vinse nel 2017 quando venne premiato nella Sala della Vittoria della Pinacoteca di Ascoli (2° Diego Cipiccia di Narni, 3° Willer Giacomoni di Faenza). Poi il bis nel 2018, premiato nella sua Foligno (2° di nuovo Cipiccia, 3° Alessandro Candelori di San Gemini). Quindi calò il tris nel 2019 con la cerimonia di Sulmona (2° Alberto Liverani e 3° Nicholas Lionetti entrambi di Faenza).

“Miglior cavaliere d’Italia” 2018 a Foligno

Nel 2020 la manifestazione è saltata a causa del covid e allora ecco che Parnetti, in via eccezionale, ha stilato la classifica tenendo conto dei successi sia del 2020 che del 2021. Manca solo l’ufficialità e la località dove si svolgerà la cerimonia, ma Innocenzi è pronto a calare il poker. Inoltre, il cavaliere che ad Ascoli ha regalato 14 Palii a Porta Solestà, nel 2020 una grande vittoria al di fuori delle piste l’ha ottenuta eccome, sconfiggendo il covid e poi ripartendo alla grande.

 

“Miglior cavaliere d’Italia” 2019 a Sulmona

LE ALTRE GIOSTRE – Per completare il quadro del 2021, il Palio del Niballo a Faenza l’ha vinto il Rione Nero con il cavaliere Matteo Tabanelli; la Giostra del Saracino di Arezzo il Quartiere di Porta Crucifera con Adalberto Rauco e Lorenzo Vanneschi; la Corsa all’anello di Narni il Terziere Fraporta con Leonardo Piciucchi, Luca Paterni e Jacopo Rossi; la Giostra di Montisi la Contrada Castello con Andrea Vernaccini; il Palio di San Secondo Parmense la Contrada Grillo con Willer Giacomoni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X