Quantcast
facebook rss

Al ristorante col green pass
del padre 73enne ma non era vaccinato:
denunciato dalla Polizia

L'UOMO, 38 anni, è originario di Ascoli ma residente nel Teramano. E' stato beccato dagli agenti di una Volante all'interno di un locale di Pescara. Non è vaccinato e non aveva nemmeno la certificazione provvisoria rilasciata dopo il tampone. Pagherà una sanzione, poi alla Procura della Repubblica risponderà del reato di "sostituzione di persona"
...

 

Un 38enne originario di Ascoli ma residente nella provincia di Teramo, è stato sanzionato e denunciato alla Polizia perchè usava un green pass tarocco. Non era il suo, ma del padre di 73 anni che, ignaro, stava tranquillamente a casa.

La sanzione è scattata perchè non ce l’aveva, la denuncia perchè ne usava uno non suo. Il 38enne, infatti, non si è mai vaccinato.

E’ accaduto a Pescara, proprio nelle ore in cui sta impazzando il caso dei finti green pass che a Roma pare abbiano coinvolto anche famosi personaggi del mondo dello spettacolo.

A Pescara i poliziotti di una Volante stavano effettuando dei controlli tra i clienti seduti ai tavoli all’interno di un ristorante della città abruzzese usando l’app che scansiona e controlla la validità della certificazione verde.

Da un rapido controllo incrociato è però saltato fuori che il codice di uno dei green pass mostrati dagli avventori del ristorante risultava appartenere a una persona di età decisamente diversa da quella dei presenti.

A quel punto non è stato difficile appurare come il 38enne avesse mostrato un green pass non suo ma del padre. E, non essendo vaccinato, non era in possesso nemmeno di una certificazione verde provvisoria rilasciata in seguito a tampone.

Ora pagherà la multa, mentre alla Procura della Repubblica di Pescara dovrà rispondere del reato di “sostituzione di persona”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X